PRESTA NUOVO CENTRALE DELLA PRISMA TARANTO.
26 giugno 2020
CJ Bk Taranto: intervista a Spiro Ricatti.
30 giugno 2020

Danilo Sandalo

Il Lecce ci prova poco e torna anche da Torino con un rotondo 4-0, tenendo fede alla “regola del 4” contro le big del campionato. In realtà la squadra di Liverani nel primo tempo avrebbe meritato qualcosina in più però un pò per sfortuna ed un pò per disattenzioni varie alla fine il risultato è stato giusto quanto pessante.

Le Pagelle

JUVENTUS

Szczesny 6
Cuadrado 6,5
De Ligt 6,5
Bonucci 6,5
Matuidi 6,5
Bentancur 7 (68′ Ramsey 6)
Pjanic 6,5
Rabiot 6 (52′ Douglas Costa 6,5 )
Bernardeschi 6 (78′ Muratore s.v.)
Dybala 7 (77′ Higuain 7 )
Cristiano Ronaldo 6

ALL.: Sarri 6,5: anche se ancora non è riuscito a dare alla sua squadra quella mentalità offensiva di cui è portavoce, i risultati ottenuti fin ora, nonostante le critiche, gli danno ampiamente ragione. Vada per qualche mugugno da parte di qualche tifoso e forse, come dicono i ben informati, di qualche giocatore, la realtà è che il concetto rivoluzionario del “Sarrismo” sta riuscendo nell’ impresa di aggiudicarsi lo scudetto. GIOIA E RIVOLUZIONE.

LECCE

Gabriel 5,5
Rispoli 5,5
Donati 5,5
Lucioni 3,5
Paz 5,5
Vera 5,5 (79′ Calderoni s.v. )
Tachtsidis 5,5
Petriccione 6 (46′ Rossettini 4,5 )
Mancosu 5 (72′ Barak 5,5 )
Shakhov 4,5
Falco 5 (63′ Babacar 5 )

ALL.: Liverani 5,5: Mette in campo una squadra ordinata ma non basta. Nella vita la bellezza è qualcosa che non può venire meno e questo il mister ce l’ ha nel DNA, ma se non è coniugata con la concretezza rimane un dono vano. Per salvarsi non si può essere più soltanto belli ma bisogna iniziare da subito ad essere concreti. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *