Lecce si riprende a lavorare
13 novembre 2020
Alfageme: intervento perfettamente riuscito
13 novembre 2020

Sarà Torino 2022. European Athletics ha ufficializzato oggi pomeriggio lo slittamento di un anno della rassegna continentale di cross inizialmente prevista per il 2021 nello scenario del parco naturale della Mandria. Nella prossima stagione l’evento di corsa campestre si disputerà invece a Dublino (Irlanda), sede che in questo 2020 è stata costretta al rinvio a causa dell’emergenza sanitaria internazionale. “Sfortunatamente Dublino non ha potuto ospitare gli Eurocross di quest’anno ma voglio ringraziare Torino per la collaborazione – le parole del presidente a interim della EA Dobromir Karamarinov – L’Irlanda e l’Italia vantano una ricca tradizione nell’organizzazione di eventi del cross non soltanto continentali ma anche mondiali e per questo siamo felicissimi di ricollocare le prossime due edizioni a due Paesi orgogliosi e appassionati”. L’Italia, come noto, ospiterà per la quarta volta gli Europei di cross dopo le edizioni di Ferrara 1998, San Giorgio su Legnano 2006 e Chia 2016.

Il comitato promotore degli Eurocross di Torino ha sottolineato la piena disponibilità espressa dal nostro Paese per il rinvio al 2022: “Insieme alla Regione Piemonte e alla FIDAL abbiamo immediatamente accettato la richiesta formulata da European Athletics e dagli organizzatori di Dublino – ha detto Maurizio Damilano, in rappresentanza del comitato -. In questo momento difficile per tutta l’Europa ci è sembrato importante mostrare la nostra disponibilità alla EA e agli amici irlandesi, con la sportività che ha sempre caratterizzato l’atletica italiana. Comprendiamo perfettamente gli sforzi di chi continua a lavorare sodo per il supporto e la crescita dell’atletica”.
LEGGI: http://www.fidal.it/content/Nel-2022-gli-Europei-di-cross-di-Torino/129863

FIAMME GIALLE: 6 NUOVI INGRESSI PER L’ATLETICA
Sei nuovi ingressi per l’atletica leggera nel Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle. Tra le new entry c’è la campionessa europea under 20 del salto in lungo Larissa Iapichino, cresciuta nell’Atletica Firenze Marathon: quest’anno la doppia figlia d’arte (mamma Fiona May, papà Gianni Iapichino) ha festeggiato il titolo di campionessa italiana assoluta a soli 18 anni, a Padova, dopo aver già saltato la misura di 6,80 a Savona, diventando la seconda azzurra di ogni epoca dopo sua mamma primatista italiana con 7,11. In arrivo anche un altro tricolore assoluto, l’astista Max Mandusic, proveniente dalla Trieste Atletica: ha conquistato le ultime tre maglie tricolori in palio tra outdoor e indoor. Vestiranno la divisa delle Fiamme Gialle anche il vicecampione europeo under 20 dei 10.000 di marcia su pista Riccardo Orsoni, primo junior italiano a segno in Coppa Europa di marcia, già nelle file del Cus Parma, il velocista junior Matteo Melluzzo sbocciato nella Milone Siracusa, argento all’Eyof dello scorso anno nei 100 metri, l’ostacolista Chituru Ali in evidenza anche nella velocità nel 2020 con la maglia del Cus Insubria Varese Como e il mezzofondista Pietro Arese, pluricampione italiano nelle categorie giovanili sotto le insegne della Safatletica Piemonte.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *