ELENCO Convocati per la gara Casarano -Francavilla.
22 dicembre 2020
Consiglio Federale: approvato lo Statuto della Lega di A, altri 2.5 milioni di contributi ai club.
22 dicembre 2020

Archiviato il successo ottenuto nel derby di Puglia contro la New Mater Castellana Grotte, la Prisma Taranto si appresta a tornare in campo. La squadra di coach Di Pinto sarà di scena domani sera, al PalaEstra, contro l’Emma Villas Aubay Siena nel recupero della 7^ giornata del campionato di Serie A2 Credem Banca: la sfida sarà trasmessa, come sempre, in diretta sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A (link: https://youtu.be/Leezy-cXuY8). 

Per la Prisma, la trasferta in terra toscana sarà la prima di tre uscite che gli ionici affronteranno lontano dal PalaMazzola: dopo Siena, i rossoblù affronteranno il 27 dicembre Lagonegro e il 3 gennaio 2021 Brescia, con tre sfide esterne che saranno disputate in soli undici giorni

Taranto arriva al match galvanizzato dal successo ottenuto contro Castellana Grotte: una vittoria che dà morale all’intero gruppo e che ha permesso, a Padura Diaz e compagni, di preparare al meglio l’impegno del PalaEstra; Siena, invece, cercherà di ritrovare il successo interno dopo il ko subito, nell’ultimo weekend, al tie-break contro la Conad Reggio Emilia.

 

Il libero Riccardo Goi presenta così la sfida contro Siena: «La partita con Castellana ci ha dato una buona dose di fiducia: vincere aiuta a vincere. Sapevamo che il derby era una partita molto sentita dai tifosi, nonostante non fossero presenti al palazzetto: è stato un successo che ci ha aiutato a lavorare, in questi due giorni, con più serenità. Andremo a Siena, dove affronteremo un’altra partita molto difficile: sarà la prima di tre trasferte che giocheremo in questo periodo natalizio. Dobbiamo affrontare una gara per volta: siamo consapevoli che, per portare a casa un risultato importante, ci sarà bisogno della nostra miglior prestazione. Sarà una partita molto lunga e difficile: Siena vorrà riscattarsi dopo la sconfitta subita domenica contro Reggio Emilia. Non sono nella miglior condizione fisica, essendo stati fermi un mese a causa del Covid-19. I toscani non potranno contare su Fabroni, appena arrivato da Lagonegro: dovranno, probabilmente, mischiare le carte in tavola. Ogni sfida, però, ha una storia a sé: mi aspetto una gara combattuta, come già accaduto a Cuneo. Sarà importante rimanere sul pezzo e sferrare il colpo decisivo nel momento clou del match: gli incontri ravvicinati porteranno, sicuramente, un po’ di stanchezza ma siamo tutti sulla stessa barca».

Il match contro l’Emma Villas Aubay Siena rappresenterà un ulteriore banco di prova per Taranto. Un gruppo, quello rossoblù, che mira a raggiungere la forma migliore nel minor tempo possibile: «Dobbiamo migliorare, ancora, su tutto: il nostro è un percorso di crescita. Abbiamo avuto qualche intoppo ma credo sia normale: è un campionato strano e ogni partita ci deve servire per migliorare e limare quei difetti che, ancora oggi, abbiamo. È un processo graduale: lavoriamo sodo, giorno dopo giorno, per diventare una grande squadra».

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *