Alla Virtus approda Maiorino
22 gennaio 2021
Primavera Lecce: i convocati per la gara col Pisa
22 gennaio 2021

Cucine Lube Civitanova – Vero Volley Monza 3-1 (25-20, 25-19, 22-25, 25-23)
Allianz Milano – Leo Shoes Modena 3-2 (20-25, 30-28, 25-18, 21-25, 20-18)

Cucine Lube Civitanova – Vero Volley Monza 3-1 (25-20, 25-19, 22-25, 25-23) – Cucine Lube Civitanova: De Cecco 1, Juantorena 14, Anzani 7, Rychlicki 17, Leal 11, Simon 12, Marchisio (L), Balaso (L), Yant Herrera 0, Hadrava 0, Falaschi 0, Kovar 4. N.E. Diamantini, Larizza. All. De Giorgi. Vero Volley Monza: Orduna 2, Dzavoronok 10, Beretta 7, Lagumdzija 18, Lanza 9, Galassi 6, Brunetti (L), Davyskiba 3, Federici (L), Ramirez Pita 0. N.E. Rossi, Giani, Falgari. All. Eccheli. ARBITRI: Lot, Frapiccini. NOTE – durata set: 27′, 25′, 29′, 29′; tot: 110′.

Cucine Lube Civitanova vittoriosa nel recupero della 4ª giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca, che l’ha vista scendere in campo all’Eurosuole Forum contro la Vero Volley Monza. I ragazzi di Ferdinando De Giorgi si sono imposti in quattro set (25-20, 25-, 25-19, 22-25, 25-23), conquistando tre punti preziosissimi per consolidare il secondo posto in classifica, rimanendo in scia della capolista Perugia, ora a +3. Nel parziale d’apertura la formazione ospite, nuovamente orfana di Holt al centro (gioca la coppia Galassi-Beretta), lascia strada libera ai campioni del mondo proprio all’imbocco del rettilineo finale, dopo aver camminato punto a punto fino a quota 18. Poi sono un muro vincente su Lanza (20-18) e due errori consecutivi dei lombardi (il secondo, per la precisione, è un fallo di accompagnata fischiato a Galassi) a lanciare la fuga decisiva della Cucine Lube. Che attacca con un buonissimo 65% di efficacia trascinata da un super Leal (75% su 8 schiacciate, 6 punti), e chiude agevolmente sul 25-20. Nel secondo set la formazione di De Giorgi costruisce le proprie fortune dalla linea dei nove metri, mettendo subito sotto l’avversario. Primo break sul 7-4 con Juantorena chiamato a contrattaccare per sfruttare il buon turno al servizio di Rychlicki (chiuderà con 4 punti e il 100% in attacco), e poi l’allungo con Leal, autore dell’ace che scrive il 10-6 e ancora meglio apre la strada al parziale di 4-0 della Lube, che vola quindi sul 12-6. Funziona tutto a meraviglia nella metà campo di Luciano De Cecco e compagni, che arrivano al massimo vantaggio sul 20-12 (entra Kovar per Juantorena, autore nel set di 6 punti con l’83% in attacco), e chiudono 25-19 vanificando il tentativo da parte di coach Eccheli di raddrizzare la situazione soprattutto in attacco (solo 31% di efficacia, a dispetto del 68% dei marchigiani) inserendo il giovane Davyskiba. De Giorgi lascia a riposo Juantorena anche nel terzo parziale, nel quale la Cucine Lube trova subito la fuga sfruttando il buon lavoro del muro-difesa (con Balaso gran cerimoniere della seconda linea) e l’efficacia in contrattacco di tutte le sue bocche di fuoco. Vola sul 14-10 con le fucilate in serie in Leal, Rychlicki e Simon, ma proprio quando i giochi sembravano fatti si inceppa, consentendo a Monza di risalire. La squadra lombarda pareggia i conti a quota 16 sfruttando due ace di Galassi, poi firma il break con due errori di fila del neo entrato Hadrava (20-22), e chiude 22-25 dopo un attacco out di Leal. Gara riaperta, ma solo per un altro parziale. Il quarto set, che sul 17-11 sembrava un monologo della Cucine Lube (con Marlon Yant al posto di Leal), come quello precedente torna decisamente in discussione quando Monza trova addirittura la parità a quota 20, dopo un attacco out di Rychlicki. Torna in campo Leal per Yant sul 21-22 per la Vero Volley, decretato proprio da un errore del giovane schiacciatore cubano. A chiudere il conto in favore della Cucine Lube ci pensa comunque Robertlandy Simon, che firma tre muri di fila (dei suoi 5 in totale) scrivendo in serie il 23-22, il 24-23 e il 25-23 finale. Osmany Juantorena, autore di 14 punti col 76% in attacco su 17 palloni giocati e 1 ace.

MVP: Osmany Juantorena

Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova): “In partite come quelle di stasera dobbiamo mostrare maggiore convinzione, il nostro problema resta la continuità. Nel finale abbiamo rischiato, ma per fortuna con il muro siamo riusciti a risolvere la situazione in nostro favore. È una vittoria importante, guardiamo avanti, consapevoli che dobbiamo lavorare tanto cercando di limare i difetti evidenziati”.
Santiago Orduna (Vero Volley Monza): “Civitanova in casa gioca molto bene. Ci hanno messo in difficoltà con il servizio, subendo alcune situazioni nei momenti caldi di primo e secondo gioco. Nel terzo e quarto siamo tornati a giocare a tratti il nostro volley, credendo fino alla fine di poter arrivare al tie-break. Loro però hanno sprintato bene nel finale, risolvendo il match con maggiore lucidità. Dispiace, ma rimane la consapevolezza che nel post covid c’è stata una buona ripresa da parte nostra. Abbiamo portato a casa sempre punti nonostante prima la condizione non eccelsa complice il virus e poi la partenza di Lagumdzija. Queste difficoltà però ci hanno fortificato, spingendoci verso il miglioramento. Siamo un grande gruppo che lavora bene in settimana, è affiatato e vuole continuare a fare punti”.

Allianz Milano – Leo Shoes Modena 3-2 (20-25, 30-28, 25-18, 21-25, 20-18) – Allianz Milano: Sbertoli 4, Urnaut 4, Kozamernik 16, Patry 13, Maar 4, Piano 15, Meschiari (L), Pesaresi (L), Daldello 0, Mosca 0, Weber 0, Basic 15, Ishikawa 13. N.E. Staforini. All. Piazza. Leo Shoes Modena: Christenson 1, Lavia 25, Mazzone 11, Vettori 23, Petric 14, Stankovic 7, Iannelli (L), Rinaldi 0, Karlitzek 3, Grebennikov (L), Porro 0. N.E. Bossi, Sala, Sanguinetti. All. Giani. ARBITRI: Curto, Florian. NOTE – durata set: 26′, 36′, 23′, 28′, 28′; tot: 141′.
 

Torna alla vittoria l’Allianz Milano che si aggiudica il recupero valido per la 15a giornata di Superlega, conquistando due punti d’oro nel confronto casalingo contro la Leo Shoes Modea. Dopo più di due ore di gioco all’Allianz Cloud, i meneghini si impongono con il punteggio finale di 3-2 in uno scontro combattuto fino all’ultimo punto, come raccontano i parziali di gara (20-25, 30-28, 25-18, 21-25, 20-18). Per Milano arriva finalmente la vittoria dopo un digiuno che durava dallo scorso 29 novembre, interrompendo la striscia negativa di sei sconfitte consecutive, mentre Modena incappa nel secondo stop consecutivo dopo il tie break amaro con Civitanova. Coach Piazza recupera dal primo scambio Sbertoli in regia in diagonale con Patry, Kozamernik e Piano al centro, Urnaut e Maar in posto 4 con Pesaresi libero. Giani risponde con Christenson-Vettori, Petric-Lavia, Stankovic-Mazzone, Grebbenikov libero. Primo set molto equilibrato: fluido cambio palla tra le due squadre che rimangono affiancate fino al 18-18, quando Modena spinge sull’acceleratore trovando in Lavia un terminale offensivo di primo livello (8 punti con il 67%) e chiudendo il parziale 20-25. Partenza ad handicap per l’Allianz nella frazione successiva: massimo vantaggio emiliano sul 5-13, poi Milano torna a contatto trovando addirittura il sorpasso con il doppio muro di Kozamernik (20-19). Ai vantaggi sono proprio i padroni di casa a chiudere con il muro del centrale sloveno per il 30-28. La squadra di coach Piazza, rinfrancata dal successo del game precedente, si supera a muro e costringe Modena a doversi arrendere alla superiorità avversaria: è proprio un block del capitano dell’Allianz a mettere la parola fine al set (25-18). Il riscatto della Leo Shoes non si fa attendere: la squadra di Giani gioca bene, sbaglia poco e con Vettori sigla il 21-25. Il tie break è da cardiopalma: Milano conduce, Modena pareggia ed ha la possibilità di fare suo il match, ma alla fine è Kozamernik per il 20-18 finale in favore dell’Allianz Milano. È stata partita vera quella andata in scena all’Allianz Cloud, che ha messo in luce le ottime prestazioni e la grinta di entrambe le formazioni. Modena e Milano si dividono così la posta in palio, con i meneghini a fare la voce grossa nel quinto e decisivo set. Per l’Allianz grande prova a muro (saranno ben 16 i block vincenti), in cui spiccano le prestazioni di Piano (6) e Kozamernik (5) che, con 16 punti finali, si aggiudica la palma di MVP di giornata. Ottimo apporto anche da chi è stato chiamato in causa come Basic (14) e Ishikawa (13) che hanno contribuito al successo finale. Nella metà campo ospita buona prova per Lavia (25) e Vettori (23) che contribuiscono a strappare un punto al sestetto di coach Piazza, ma non abbastanza per vincere il match.

MVP: Jan Kozamernik

Riccardo Sbertoli (Allianz Milano): “Sono felicissimo di rientrare, sono anche un po’ emozionato perché non mi aspettavo un rientro così intenso e così duro. Anche nelle partite che avevamo perso in questa serie negativa avevamo fatto vedere buone cose, mancando di continuità, e anche stasera non abbiamo avuto la costanza necessaria durante tutta la partita. Abbiamo però lottato ed è stato un bell’incontro: mi sono divertito tantissimo a giocarlo e poi è venuto fuori ancora una volta il carattere della nostra squadra. Abbiamo fatto gruppo e siamo risaliti in un momento difficilissimo: penso che sia stata questa la chiave di volta della partita. Domenica giocheremo contro Padova, disputeremo una partita durissima: noi adesso vogliamo continuare con il nostro modo di giocare, portando avanti la nostra filosofia e soprattutto cercando di portare a casa i punti”.
Andrea Giani (allenatore Leo Shoes Modena): “Abbiamo buttato via il secondo set, abbassando il nostro ritmo, ci siamo adeguati a quello di Milano, che era in difficoltà e lì ci siamo persi, poi siamo riusciti a trovare certezze. Ci sono alcune cose nel nostro gioco sulle quali dobbiamo migliorare perché in match come questi sono i dettagli a fare la differenza. Quando i set vanno ai vantaggi basta veramente poco, dobbiamo finalizzare meglio le situazioni complicate e decisive. Perugia? Andiamo in campo per vincere, sempre e solo per vincere, non firmo mai per un tie-break”.

Classifica SuperLega Credem Banca
Sir Safety Conad Perugia 49 (19 gare giocate), Cucine Lube Civitanova 46 (19), Itas Trentino 41 (19), Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 34 (19), Vero Volley Monza 30 (18), Gas Sales Bluenergy Piacenza 29 (19), Leo Shoes Modena 28 (19), Allianz Milano 23 (18), NBV Verona 22 (18), , Consar Ravenna 16 (18), Kioene Padova 13 (19), Top Volley Cisterna 5 (19)

Il programma
9a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca
Domenica 24 gennaio 2021, ore 16.00

Allianz Milano – Kioene Padova
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Gasparro, Braico (Manzoni)
Video Check: Ferrara
Segnapunti: Salvo

Domenica 24 gennaio 2021, ore 17.00
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Itas Trentino
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Luciani, Frapiccini (Rizzica)
Video Check: Durante
Segnapunti: Giorla

Top Volley Cisterna – Cucine Lube Civitanova
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Piana, Verrascina (Mannarino)
Video Check: Cutrì
Segnapunti: Scudiero

Domenica 24 gennaio 2021, ore 18.00
Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia
Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
Arbitri: Tanasi, Cappello (Lambertini)
Video Check: Bosio
Segnapunti: Rossi

Domenica 24 gennaio 2021, ore 19.30
Gas Sales Bluenergy Piacenza – NBV Verona
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Zavater, Caretti (Tundo)
Video Check: Mutti
Segnapunti: Sofi

Domenica 24 gennaio 2021, ore 20.30
Consar Ravenna – Vero Volley Monza
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Rapisarda, Piperata (Angelucci)
Video Check: Tramontano
Segnapunti: Casadei

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *