La posizione del Gallipoli sulla ripresa del campionato
24 gennaio 2021
La Prisma Taranto cade a Mondovì
24 gennaio 2021

Allianz Milano – Kioene Padova 3-1 (26-28, 25-22, 25-17, 25-20)

Top Volley Cisterna – Cucine Lube Civitanova 0-3 (18-25, 18-25, 21-25)

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Itas Trentino 0-3 (13-25, 16-25, 20-25)

In corso
Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia

In campo alle 19.30
Gas Sales Bluenergy Piacenza – NBV Verona

In campo alle 20.30
Consar Ravenna – Vero Volley Monza

Allianz Milano – Kioene Padova 3-1 (26-28, 25-22, 25-17, 25-20) – Allianz Milano: Sbertoli 4, Urnaut 3, Kozamernik 7, Patry 20, Maar 19, Mosca 7, Meschiari (L), Staforini (L), Pesaresi (L), Weber 1, Daldello 0, Basic 1, Ishikawa 10. N.E. Piano. All. Piazza. Kioene Padova: Shoji 3, Wlodarczyk 9, Vitelli 6, Stern 6, Bottolo 17, Volpato 4, Gottardo (L), Danani La Fuente (L), Merlo 0, Canella 2, Ferrato 5, Milan 0, Casaro 1. N.E. Fusaro. All. Cuttini. ARBITRI: Gasparro, Braico. NOTE – durata set: 32′, 30′, 24′, 25′; tot: 111′. MVP: Patry

Secondo successo consecutivo per l’Allianz Milano nella gara delle 16.00 nella 9a di ritorno. La formazione meneghina esce vittoriosa dal confronto casalingo con la Kioene Padova, battuta in 4 set. Dopo 1 ora e 51 minuti di gioco, il sestetto guidato da coach Piazza supera i patavini per 3-1 (26-28, 25-22, 25-17, 25-20). Dopo la vittoria di giovedì scorso nel recupero con Modena, l’Allianz Milano chiude al meglio la propria settimana portando a casa un importante bottino da tre punti. La Kioene, dal canto suo, soffre la continuità di gioco della compagine milanese e il muro avversario, incappando in un’altra battuta d’arresto dopo il tie break amaro con Piacenza.

Schieramenti classici per entrambi i tecnici, con coach Piazza a dare fiducia a Sbertoli-Patry, Kozamernik- Mosca (un turno di riposo al capitano Piano), Ishikawa-Urnaut e Pesaresi (L), mentre la risposta di Iacopo Cuttini è affidata alle mani di Shoji in diagonale con Stern, al centro Volpato e Vitelli, in banda la coppia Bottolo – Wlodarczyk con Danani libero. Grande battaglia fin da subito: Padova soffre il muro meneghino, ma Milano va in difficoltà in ricezione. Alla fine è l’attacco out di Urnaut che consegna a Padova il primo set (26-28). Milano riporta subito in parità la contesa: trascinata da Maar e Patry (7 punti per entrambi nel parziale) il set si chiude 25-22 con l’ace del canadese. Una Padova stordita si arrende, inerme, nel terzo atto con Milano che trova il massimo vantaggio (20-10), chiudendo poi sull’errore al servizio di Ferrato (dopo 3 ace consecutivi): 25-17. Senza grandi sussulti l’ultimo set, con i padroni di casa dell’Allianz Powervolley che conquistano bottino pieno con l’errore dai 9 metri di Ferrato (25-20). Il match è riassunto nei numeri finali, illuminanti sulla buona prova messa in campo dai ragazzi di coach Piazza, che con grande continuità di gioco e un’ottima correlazione muro-difesa riescono a contenere gli attacchi della controparte padovana mettendo a segno colpo su colpo ogni pallone e aggiudicandosi così il match. Impietoso il raffronto a muro (16 a 5), mentre a servizio è nettamente più pericolosa la squadra ospite (9 a 5). Molto efficace la distribuzione del gioco di Sbertoli (52% di squadra): in attacco le prestazioni di maggior rilievo appartengono a Patry, che con i suoi 20 punti (64% in attacco) si aggiudica il premio di MVP. Anche le ottime prestazioni di Maar (19 punti) e dello schiacciatore giapponese Ishikawa (10 punti) contribuiscono a dare concretezza alla vittoria dell’Allianz Milano. Nella metà campo avversaria è da menzionare il buon apporto di Bottolo (17 punti). Serata storta per Stern, che chiude con 6 punti e il 21% in attacco.

MVP: Jean Patry (Allianz Milano)

Leandro Mosca (Allianz Milano): “Abbiamo cominciato bene ma non siamo stati costanti soprattutto al servizio e infatti il primo set l’abbiamo perso, mentre dal secondo abbiamo subito spinto e li abbiamo messi in difficoltà in tutti i fondamentali riuscendo a portare a casa gli altri tre set per la vittoria. Questi tre punti ci danno tanta forza a livello psicologico e tanta carica per la partita di mercoledì di Coppa Italia con Trento: avremo lo stesso entusiasmo”.
Jacopo Cuttini (allenatore Kioene Padova): “I ragazzi mi sono piaciuti per come hanno affrontato la gara e questo è l’intento di ogni settimana: cercare di partire aggressivi. Ci siamo riusciti nel primo set. Anche nel secondo parziale non mi sono dispiaciuti, salvo poi avere un momento a vuoto e questo ci ha impedito di arrivare punto a punto nel finale. Purtroppo nel terzo set abbiamo avuto l’infortunio di Shoji e questa è stata una bella botta per noi, anche se poi si è rivelata un’occasione per far giocare il secondo palleggiatore che è al suo esordio in Superlega. Milano ha dimostrato di aver un roster di qualità”.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Itas Trentino 0-3 (13-25, 16-25, 20-25) – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 1, Rossard 4, Cester 3, Drame Neto 5, Almeida Cardoso 8, Chinenyeze 7, Sardanelli (L), Rizzo (L), Defalco 0, Dirlic 0, Corrado 0, Gargiulo 2. N.E. Chakravorti. All. Baldovin. Itas Trentino: Giannelli 5, Santos De Souza 13, Lisinac 5, Abdel-Aziz 15, Michieletto 5, Podrascanin 8, De Angelis (L), Rossini (L). N.E. Sosa Sierra, Sperotto, Argenta, Kooy, Cortesia. All. Lorenzetti. ARBITRI: Luciani, Frapiccini. NOTE – durata set: 24′, 24′, 24′; tot: 72′. MVP: Lucarelli

La sfida tra quarta e terza forza del campionato vede prevalere, al PalaMaiata, con il risultato di 3-0 l’Itas Trentino nell’ambito della 9a giornata di ritorno di Superlega. La squadra di Lorenzetti si impone di forza al cospetto di una Tonno Callipo priva di Defalco (sostituito da Victor), in non perfette condizioni fisiche ed entrato soltanto per qualche cambio nel primo e nel secondo set. Saitta e compagni devono fare i conti con un avversario cinico e concreto che dà possibilità di replica sfruttando tutte le grandi potenzialità di cui dispone, a iniziare dai bombardieri Nimir (15 punti, 6 ace) e Lucarelli (MVP del match, 13 punti, 4 ace). Solo nell’ultimo parziale la Tonno Callipo ha uno scatto d’orgoglio che gli consente di combattere fino alla fine. Nelle fila giallorosse a tenere a galla i suoi sono il brasiliano Victor, autore di 8 punti, e il francese Chinenyeze con 7. Archiviato in fretta questo risultato negativo Vibo (che rimane ancorata alla quarta posizione in classifica con 34 punti) è già protesa alle ultime due gare della regular season contro Cisterna in trasferta (martedì 2 febbraio ore 17.00) e Civitanova al PalaMaiata (sabato 6 febbraio ore 14.45).

Coach Baldovin schiera la diagonale Saitta-Abouba, al centro Chinenyeze e Cester, schiacciatori Rossard-Victor, il libero è Rizzo. Risponde Lorenzetti con Giannelli-Nimir, al centro Lisinac-Podrascanin, schiacciatori Lucarelli e Michieletto, a difendere in seconda linea è Rossini. La novità rispetto al sestetto tipo è l’utilizzo di Victor in posto-4 per Defalco. Analoghi primo e secondo set con Trento che fa valere la sua maggiore forza in tutti i fondamentali mentre la Tonno Callipo soffre molto nella ricezione (40% finale contro il 63% ospite) e in attacco (39% finale contro il 54% ospite). A evidenziare la differenza di valori sono anche i 12 ace dei gialloblù trentini, nessuno per i calabresi. A fare la parte del leone è l’olandese Nimir che dai nove metri infila ben 6 ace mettendo in grande difficoltà la difesa della Callipo.

MVP: Ricardo Lucarelli Santos De Souza (Itas Trentino)

Valerio Baldovin (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile con una squadra che sta vivendo un grande momento. Trento ha dei buoni battitori e si è visto. Dispiace che loro sono stati perfetti in battuta, mentre noi non siamo stati presenti e precisi in alcune situazioni di gioco e da lì ci siamo un po’ sfaldati. A eccezione forse del terzo set. Era importante provare a dare loro pressione sfruttando eventuali incertezze dei rivali, ma non ci siamo riusciti. Dobbiamo rimboccarci le maniche perché prestazioni del genere non fanno piacere. Ci aspettano due gare molto diverse, con Cisterna e Civitanova. Vogliamo chiudere la stagione regolare nel miglior modo possibile. Victor al posto di Defalco ha fatto una buona partita: ha faticato un po’ in ricezione come chiunque contro Trento”.
Angelo Lorenzetti (allenatore Itas Trentino): “Siamo contenti perché abbiamo centrato l’obiettivo della vigilia: il terzo posto matematico in classifica. Questo risultato ci consentirà di gestire al meglio le risorse nei prossimi turni e di avvicinarci con maggiore fiducia e tranquillità alle gare di Coppa Italia. L’assenza di Defalco nelle file di Vibo ci ha agevolato, ma questa sera la mia squadra ha svolto al meglio il proprio compito”.

Top Volley Cisterna – Cucine Lube Civitanova 0-3 (18-25, 18-25, 21-25) – Top Volley Cisterna: Seganov 0, Tillie 10, Szwarc 6, Sabbi 8, Randazzo 4, Krick 4, Rondoni (L), Sottile 0, Cavaccini (L), Onwuelo 2, Cavuto 8. N.E. Rossi. All. Kovac. Cucine Lube Civitanova: De Cecco 2, Juantorena 16, Diamantini 3, Rychlicki 11, Leal 5, Simon 9, Marchisio (L), Balaso (L), Hadrava 0. N.E. Yant Herrera, Anzani, Falaschi, Larizza, Kovar. All. De Giorgi. ARBITRI: Piana, Verrascina. NOTE – durata set: 22′, 27′, 28′; tot: 77′. MVP: Juantorena

Nella 9a giornata di ritorno sella SuperLega Credem Banca, una Cucine Lube Civitanova senza sbavatura espugna Cisterna di Latina in tre set. I padroni di casa della Top Volley lottano e cercano di contrastare gli ospiti con orgoglio e qualità, ma vengono traditi dalle difficoltà in ricezione. Boban Kovac schiera Seganov in paleggio opposto a Sabbi, di banda Randazzo e Tillie, centrali Krick e Szwarc con Cavaccini libero, dall’altra parte della rete Fefè De Giorgi risponde con De Cecco in regia opposto a Rychlicki, laterali Juantorena e Leal, Diamantini e Simon al centro e Balaso libero. La Top Volley Cisterna cede il primo set 18-25 alla Lube che guida tutto il parziale fin dall’inizio forzando in battuta e approfittando dei sette errori (senza ace) della formazione di casa. Juantorena con cinque punti è il miglior realizzatore per i suoi mentre in casa Top, con cinque punti, è Seganov a finalizzare il gioco. La formazione pontina perde anche il secondo set (18-25) con identico risultato del precedente. Partenza impetuosa della Lube che incide molto con il servizio e manda in crisi la ricezione della Top Volley (5-14) così Kovac cambia Randazzo per dare spazio a Cavuto, la Lube continua a premere con Juantorena e Leal. Sul 12-20 la Top piazza un break di tre punti (15-20) e inizia a creare qualche difficoltà alla Lube: sul 17-21 (ace di Onwuelo) De Giorgi chiama il time out, la Top Volley non riesce a graffiare e la Lube si ripete. Anche nel terzo parziale la Top Volley non riesce ad arginare la Lube ma il gioco è molto combattuto e la sfida si chiude 21-25 in quasi mezzora di gioco. Ancora sette errori al servizio per i pontini nonostante un finale di partita più combattuto. La Top spinge con Cavuto, Sabbi e Tillie, così dal 9-13 i pontini arrivano al 13-16, la Top non molla e resta attaccata agli avversari: sul 16-18 (-2) De Giorgi chiama il time-out ma i pontini non perdono il ritmo e il muro di Cavuto dà la scossa giusta sul 19-21. Sabbi piazza il 20-22 poi la Lube si stacca e chiude i conti 21-25.

MVP: Juantorena (Cucine Lube Civitanova)

Kevin Tillie (Top Volley Cisterna): “Anche in questa partita abbiamo sbagliato molto al servizio. Questa è una cosa che non si può concedere in qui in Italia perché tutte le squadre sono molto forti. Le sfide con Trento e Lube? Due avversari molto complicati da affrontare. Stiamo migliorando anche fisicamente, stiamo aumentando l’aggressività e la tenacia per ottenere qualcosa in più visto che in allenamento ci diamo molto da fare”.
Ferdinando De Giorgi (allenatore) (Cucine Lube Civitanova): “I ragazzi sono stati attentissimi per tutta la gara. Anche se è uno standard molto alto, lavoriamo per questo! Abbiamo iniziato a martellare con il servizio e abbiamo tenuto un buon ritmo sia in difesa che in attacco. Ora arriva una parte difficile ma “gustosa” della stagione. Contro Padova vogliamo staccare il pass per la Final Four di Del Monte® Coppa Italia”.

Classifica SuperLega Credem Banca
Cucine Lube Civitanova 49, Sir Safety Conad Perugia 49, Itas Trentino 44, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 34, Vero Volley Monza 30, Gas Sales Bluenergy Piacenza 29, Leo Shoes Modena 28, Allianz Milano 26, NBV Verona 22, Consar Ravenna 16, Kioene Padova 13, Top Volley Cisterna 5

1 incontro in meno: Sir Safety Conad Perugia, Gas Sales Bluenergy Piacenza, Leo Shoes Modena, Allianz Milano

2 Incontri in meno: Vero Volley Monza, NBV Verona, Consar Ravenna

Domenica 24 gennaio 2021, ore 18.00
Leo Shoes Modena – Sir Safety Conad Perugia
Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
Arbitri: Tanasi, Cappello (Lambertini)
Video Check: Bosio
Segnapunti: Rossi

Domenica 24 gennaio 2021, ore 19.30
Gas Sales Bluenergy Piacenza – NBV Verona
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Zavater, Caretti (Tundo)
Video Check: Mutti
Segnapunti: Sofi

Domenica 24 gennaio 2021, ore 20.30
Consar Ravenna – Vero Volley Monza
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Rapisarda, Piperata (Angelucci)
Video Check: Tramontano
Segnapunti: Casadei

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *