TARANTO FC: PIERLUIGI VALENTINI È IL NUOVO DIRETTORE ESECUTIVO.
27 gennaio 2021
Casarano Calcio: rientro a Benevento per Arturo Onda.
27 gennaio 2021

Si completa di un’ulteriore tessera il mosaico del futuro staff tecnico del Benetton Rugby. Il club biancoverde è infatti felice di comunicare che Andrea Masi sarà sino al 30 giugno 2024 il nuovo allenatore dei trequarti dei Leoni, con delega alla fase di attacco.

Nato a L’Aquila il 30 marzo 1981, Masi sul campo da rugby è stato un utility back elettrico, rapido e con ottima visione di gioco. Dopo l’esordio con la maglia della sua città natale come mediano d’apertura nel 1997 ad appena 16 anni, per Andrea anche il debutto con l’azzurro della Nazionale avviene molto presto. Dapprima giocando per le rappresentative azzurre giovanili, sempre come apertura, sino al 26 agosto 1999, quando a 18 anni e mezzo, fa la sua prima apparizione con la nazionale maggiore in un incontro contro la Spagna.

Nel 2003 Masi passa da L’Aquila a Viadana e viene inserito anche tra i convocati al Mondiale del 2003 tenutosi in Australia. Il nativo de L’Aquila viene utilizzato spesso in maglia azzurra anche da Berbizier che lo porta ai Mondiali del 2007 in Francia. Dopo tre stagioni in maglia Viadana, nel 2006 Masi comincia la sua esperienza transalpina giocando prima per Biarritz e successivamente approdando al Racing Métro 92, club parigino nel quale rimane due anni e dove viene allenato ancora da Berbizier. Nel 2011 il rientro in Italia per una stagione vestendo la maglia degli Aironi, franchigia in cui milita insieme a quello che sarà il nuovo collega Marco Bortolami. Nello stesso anno Masi conquista il premio di miglior giocatore del Sei Nazioni 2011. L’annata successiva l’azzurro cambia lidi, spostandosi in Inghilterra per giocare in Premiership con gli Wasps, compagine per cui gioca sino al 2016, data del suo ritiro. Simbolo della nazionale azzurra, Masi in carriera ha preso parte a ben 12 Sei Nazioni e 4 Mondiali arrivando a collezionare 95 caps.

Terminata l’attività agonistica, Masi ha iniziato la carriera da allenatore alla St Mary’s University, e prima ancora allo Slough RFC. Nel 2017 ha ricevuto la chiamata degli Wasps tornando così nel club in cui ha terminato la carriera. Le Vespe gli consegnano le chiavi della gestione della propria accademia giovanile. Un ottimo lavoro nei quattro anni agli Wasps per Andrea che ha messo nel bagaglio tecnico esperienza internazionale, qualità da allenatore e un ampio lavoro tecnico con i giovani talenti. Per Masi da luglio 2021 si concretizzerà la possibilità di appartenere allo staff tecnico della franchigia biancoverde.

“Sono felicissimo di tornare in Italia ed iniziare un nuovo percorso con il Benetton Rugby. Ho sempre avuto una grandissima ammirazione per questo club che negli anni ha saputo realizzare imprese straordinarie, regalando tantissime gioie a tutti i tifosi italiani. Sin dal primo incontro con Antonio e Marco, sono rimasto colpito dalla loro visione, ambizione e professionalità e c’è stata un’immediata sintonia e condivisione di valori e principi. Non vedo l’ora di conoscere in modo approfondito giocatori e staff ed iniziare a costruire un rapporto solido con ogni componente del team” racconta contento della futura avventura Andrea Masi.

Il direttore sportivo biancoverde Antonio Pavanello ha poi spiegato: “Con Andrea aggiungiamo allo staff tecnico delle prossime tre stagioni un ulteriore profilo di spessore in possesso di un notevole bagaglio tecnico acquisito dalle esperienze all’estero, prima in Francia e poi in Inghilterra, oltre al lungo trascorso in Nazionale. Masi ormai da qualche stagione si è inoltre reso protagonista entrando a far parte dell’organigramma di un club altamente prestigioso come i Wasps ricoprendo il ruolo di allenatore dell’accademia e venendo coinvolto anche nelle dinamiche della prima squadra. Andrea avrà l’incarico di occuparsi dei nostri trequarti, della fase d’attacco e di valorizzare i nostri giovani; siamo fiduciosi che porterà con sé una ventata di energie nuove e nuova linfa alla nostra filosofia di gioco”.

   

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *