Salerno-CJ Basket 69-81: grande secondo tempo Taranto!
19 aprile 2021
Efficienza Energia ingabbiata da una tonica Aurispa Libellula: si va in gara 3
19 aprile 2021

Si preannunciava un match elettrizzante e ricco di emozioni e la realtà non ha deluso le aspettative. Fasano￾Taranto, valevole per la decima giornata di ritorno del campionato di Serie D, premia gli ionici che portano a
casa bottino pieno, in una gara ben giocata da capitan Bernardini e compagni che non hanno per niente
sfigurato dinanzi alla prima della classe.
Al vantaggio iniziale di Corvino, che ha siglato su rigore il più classico dei gol degli ex, ha risposto Gentile
con un eurogol di categorie ben superiori. Il sorpasso finale è stato firmato, dopo un giro di lancette dal
pareggio biancazzurro, dal neoentrato Matute che ha così regalato i tre punti a Laterza, nel giorno del suo
ritorno al “Vito Curlo” dopo otto anni in biancazzurro.
Mister Costantini conferma buona parte della formazione scesa in campo nelle ultime due partite, unica
novità il tandem d’attacco composto da Dambros e Dellino.
Il Taranto parte forte e, dopo un minuto di gioco dal fischio d’inizio, arriva al tiro con Dìaz, imbeccato da
Mastromonaco, ma la sua conclusione di testa termina a lato.
Al 6’pt Mastromonaco entra in area di rigore ma Suma gli nega la gioia del gol con una parata con i piedi.
Vuole sbloccarla subito Laterza e ci va vicino al 12’pt con una gran botta di Tissone da fuori area ma è
ancora Suma a fare gli straordinari e a mantenere il risultato fermo sullo 0-0.
Dopo i primi 20’ di fuoco giocati dagli ionici, gli ospiti rifiatano un po’ e sale in cattedra il Fasano: al 19’pt
Dambros arriva alla conclusione ma il tiro termina di poco a lato. Sempre il brasiliano, al 31’pt, prova a
beffare Ciezkowski dalla lunga distanza ma il portiere ospite è attento. Determinante invece è due minuti
più tardi il portiere polacco che si supera su rovesciata di Dellino. L’ultima occasione della prima frazione
arriva allo scadere con Nicolàs Rizzo, entrato al posto dell’infortunato Falcone, che da fuori area colpisce il
palo a Suma battuto.
Nella ripresa il Taranto passa: al 4’st Corvino si avventura in area del Fasano e, con la sua più classica delle
azioni che tanto hanno fatto innamorare i tifosi biancazzurri, si fa atterrare da Urquiza e per l’arbitro non ci
sono dubbi. Calcio di rigore poi successivamente realizzato dal folletto di Caprarica.
Il Fasano accusa il colpo e dopo un minuto dal gol subito rischia il raddoppio in contropiede ma Diaby è
impreciso e spara alto sopra la traversa.
La reazione dei biancazzurri è rabbiosa: al 6’st Dellino si presenta a tu per tu con Ciezkowski ma il portiere
ospite salva. Al 29’st Lopez colpisce a botta sicura su assist di Bernardini ma ancora una volta il portiere
polacco è miracoloso.

Il pareggio arriva al 33’st su invenzione di Gentile che, con il sinistro dalla lunga distanza, inventa una
traiettoria imprendibile per Ciezkowski.
Neanche il tempo di gioire del grande gesto balistico dell’argentino che il Taranto, dopo sessanta secondi, si
riporta in vantaggio con Matute che deve soltanto spingere in porta un assist di Mastromonaco.
“Non mi sento di rimproverare nulla ai ragazzi – ha commentato a fine gara mister Costantini – hanno dato
tutto. Peccato non aver capitalizzato tutte le occasioni avute. Con un pizzico di esperienza avremmo portato
a casa il punto, subire gol dopo un minuto dal pareggio è stata una nostra ingenuità. Ce la siamo giocata
alla pari con la prima della classe ma come detto anche in precedenza non sono i complimenti a portare alla
salvezza ma i punti, e noi ne abbiamo bisogno. Lavoreremo per sbagliare il meno possibile nelle prossime
partite di campionato.”
TABELLINO
Us Città di Fasano-Taranto Fc 1927: 1-2 (0-0)
Us Città di Fasano: Suma, Urquiza (18’st Lopez), Dorval, Meduri, Lopez Petruzzi, De Miranda, Amoruso
(31’st Gille), Bernardini, Dambros, Melillo, Dellino (24’st Gentile)
A disposizione Pontet, Camara, Urruty, Taddeo, Nellar, Trovè
Allenatore: Vito Costantini
Taranto Fc 1927: Ciezkowski, Boccia, Versienti, Tissone, Gianmarco Rizzo, Guastamacchia, Mastromonaco
(40’st Shehu), Diaby, Dìaz, Corvino (49’st Guaita), Falcone (28’ pt Nicolàs Rizzo; 20’st Matute)
A disposizione: Caccetta, Gonzalez, Silvestri, Marrazzo, Serafino
Allenatore: Giuseppe Laterza
Reti: 4’st Corvino rig. (T), 33’st Gentile (F), 34’st Matute (T)
Ammoniti: Diaby (T), Melillo (F), Gentile (F), Guastamacchia (T), Dambros (F)
Note: Espulso al 20’ s.t. il direttore sportivo Montervino (T)
Rec. pt 3’; st 6’.
Arbitro: Gandino di Alessandria

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *