Scelte le squadre arbitrali delle finali di UEFA Champions League e UEFA Europa League.
12 maggio 2021
Canottaggio – Qualificazioni olimpiche. Lucerna ultimo atto per tre barche azzurre.
12 maggio 2021

Un festival dell’atletica italiana. E non soltanto. Savona apre il circuito dei meeting italiani con tanti big azzurri e stelle internazionali di primo piano. Domani è il giorno dei debutti di Marcell Jacobs nei 100 metri, di Larissa Iapichino nel lungo, di Luminosa Bogliolo nei 100hs, Alessia Trost nell’alto, ma anche l’occasione per vedere in pista tutte le staffettiste azzurre della 4×100 (con le star Dina Asher-Smith e Marie-Josée Ta Lou), oppure Leonardo Fabbri nel peso, Vladimir Aceti nei 400, Filippo Randazzo nel lungo. Diretta dalle 16.45 su RaiSport (canale 58) e differita su atletica.tv per la decima edizione del Memorial Ottolia. Segni particolari: da non perdere. 

JACOBS – Trasformare la splendida stagione indoor in un’altrettanto meravigliosa avventura all’aperto, sui 100 metri. È attesissima la prima uscita di Marcell Jacobs sul (doppio) rettilineo della Fontanassa: il campione d’Europa dei 60, primatista italiano indoor con 6.47, sarà impegnato in batteria (dalle 16.45) alla ricerca della finale programmata per le 18. È saltato il primo faccia a faccia con Filippo Tortu ma non cambia l’interesse per una prova nella quale lo sprinter delle Fiamme Oro vuole capire il proprio reale valore sulla distanza, dopo il sensazionale 8.91 lanciato nella propria frazione della 4×100 in finale alle World Relays. A stimolarlo, e a contendergli il successo, sarà un velocista da 9.93 in carriera (nel 2019) come l’ivoriano Arthur Cissé, ma è pronta a sfrecciare anche una schiera di contendenti piuttosto qualificata che va dall’azzurro Fausto Desalu (Fiamme Gialle) al francese Amaury Golitin, allo slovacco Jan Volko e ad altri sprinter italiani come Federico Cattaneo (Aeronautica), Roberto Rigali (Bergamo Stars), Lorenzo Patta (Fiamme Gialle) e Andrea Federici (Atl. Biotekna).

IAPICHINO – Un anno dopo (o quasi) sulla pedana di Savona che le regalò il 6,80, si riaffaccia Larissa Iapichino (Fiamme Gialle). È l’esordio stagionale all’aperto per la saltatrice in lungo primatista mondiale juniores indoor: in inverno ha compiuto un altro passo, deciso, in avanti con lo straordinario 6,91 di Ancona, e poi ha accumulato esperienza internazionale a Torun con il quinto posto degli Euroindoor. Da qui parte la sua stagione con destinazione Olimpiadi di Tokyo, passando anche per il Golden Gala Pietro Mennea del 10 giugno nella sua Firenze. Nel parterre interamente italiano va seguita con attenzione pure Laura Strati (Atl. Vicentina), solidissima in inverno (due volte 6,66) e sesta nell’evento continentale. Con loro anche Eleonora Filippetto (Team Treviso) e la campionessa paralimpica Martina Caironi (Fiamme Gialle).

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *