Baseball: parte da Collecchio il cammino verso l’Europeo
12 giugno 2021
Ad Alberobello il Campionato Italiano Elite Donne di ciclismo
12 giugno 2021

Arriva la prima vittoria da 3 punti per gli azzurri di Valentini in VNL contro un’Argentina ormai al completo, con gli ultimi arrivi di Lima, Danani e Lazo. L’Italia ha dovuto fare a meno di Gianluca Galassi, a causa di un affaticamento muscolare dell’ultimo minuto. Valentini da fiducia in avvio alla diagonale formata da Sbertoli e Nelli, Michieletto e Recine schiacciatori, Cortesia insieme a Mosca i centrali e Balaso libero. Mendez schiera Uriarte in cabina di regia, sostituito in corsa da De Cecco che non è riuscito a svoltare una partita che ha visto l’Italia prima prendere le misure nel primo set, chiuso ai vantaggi 30-28, e poi imporre il proprio gioco nei due set successivi. Tra gli azzurri, oltre alla buona prova di Michieletto, miglior realizzatore della gara con 19 punti, in evidenza anche Recine, 12 punti per lui con 1 muro vincente, e Vitelli inserito da Valentini nel primo set, protagonista a muro insieme a Cortesia, con 4 punti a testa dei 15 totali azzurri. Spazio anche per Pinali in una gara che ha visto sicuramente prevalere il gioco di squadra dell’Italia, che ha trovato linfa positiva anche dalla panchina, ben orchestrata da Sbertoli e con un buon 75% di positività in ricezione di Fabio Balaso. La prima vittoria da 3 punti dell’Italia permette a Sbertoli e compagni di salire in classifica passando proprio l’Argentina.

L’Italia di Valentini tornerà in campo domani con il Giappone alle 19.30 per la seconda gara della “week 3”. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming su www.volleyballworld.tv

 

Il primo set comincia all’insegna del muro, Cortesia e Recine portano gli azzurri avanti 3-1. Argentina che ribalta il punteggio e si porta in vantaggio 4-3 con il pallonetto vincente di Ramos mentre il muro a uno di Lazo su Nelli porta a 2 le lunghezze di vantaggio per i ragazzi di Mendez. Il Challenge non vede il tocco a muro su attacco di Recine e da ragione a Mendez portando l’Argentina avanti 7-4. L’errore al servizio di Recine segna l’8-5 a favore dell’Argentina al primo time out tecnico. Sbertoli si affida a Nelli che trova però il muro di Solè per l’11-6 che porta Valentini a chiamare un time out discrezionale. Allunga l’Argentina, l’invasione a rete di Leandro Mosca manda a +6 gli argentini. Valentini manda in campo Vitelli per Mosca. L’Italia prova ad arginare l’Argentina, lo fa con Recine che mette a terra il decimo punto contro i 14 dell’Argentina. Continua il tentativo di rimonta deg li azzurri, l’ace di Nelli accorcia a due le lunghezze di distanza. Mendez decide di fermare il gioco sul 15-14 con un solo punto tra le due. Al ritorno in campo raggiunta la parità grazie ad un muro di Cortesia per il 15-15. Azzurri per la prima volta in vantaggio nel set con l’attacco vincente di Michieletto per il 17-16. Nelli protagonista in questo set, suo il punto del 19-17 con gli azzurri avanti +2. Vitelli si infrange contro il muro di Solè, l’Argentina pareggia i conti 20-20. Lazo riporta avanti l’Argentina 22-21. Loser, entrato nel corso del set, mura Nelli e assegna la prima palla set all’Argentina 24-21. L’ace di Vitelli annulla l’ultima palla set degli argentini 24-24. Un altro ace, di Nelli questa volta, ribalta il punteggio con la palla set tra le mani dell’Italia 25-26. Spirito, dentro per lo scambio, brucia la prima palla set azzurra. Si va avanti ai vantaggi, il muro di Vitelli vale il 29-28 per gli azzurri, muro bissato da Vitelli che chiude il s et 30-28.

Nelli rompe il ghiaccio nel secondo set con l’attacco che vale l’1-0. Valentini conferma Vitelli in campo dopo il buon primo set per il centrale di Padova. Il vantaggio argentino torna sul 5-4 con l’attacco vincente di Martinez. Il set mantiene l’equilibrio fino al primo time out tecnico con gli azzurri che arrivano avanti 8-7 grazie ad un altro muro di Vitelli. Lima riscatta alcuni errori mettendo a terra il punto del 12-12, Argentina che si porta avanti grazie ad un ace di Lozer 13-12. Ancora un muro di Vitelli riporta l’Italia avanti 13-14. Mendez manda nuovamente in campo De Cecco, al posto di Uriarte, Italia avanti 16-13 al secondo time out tecnico. Michieletto in palleggio allunga sul 17-14. Valentini ci riflette su e chiama i suoi per un time out sul 20-18 per gli azzurri. Michieletto ferma a muro Lima per il 23-21 e poi 24-21 grazie ancora a Michieletto a segno in palleggio. L’attacco out di Martinez c hiude il set a favore dell’Italia 25-21.

L’errore in attacco di Facundo Conte apre il set con l’1-0 per gli azzurri. Nell’Argentina in campo Luciano De Cecco che regala uno dei suoi colpi con un’alzata ad una mano che taglia il campo e permette a Conte di mettere a terra il 3-2 per l’Argentina. Valentini manda in campo Pinali al posto di Nelli mentre Vitelli continua a macinare punti al servizio con l’Italia un punto dietro all’Argentina 6-5. Non passa il pallonetto di Recine che si ferma sul muro di Loser per il 9-6 per l’Argentina. L’Italia tiene la scia dell’Argentina, Sbertoli a muro firma il nono punto per gli azzurri sotto 10-9. Grande punto in diagonale di Giulio Pinali, entrato nel corso del terzo set, decimo punto Italia. Balaso in bagher per Michieletto vale il punto numero 11 per gli azzurri contro i 12 dell’Argentina. Michieletto pareggia i conti, 15-15, e poi ci pensa Sbertoli a mandare gli azzurri avanti 16-15 al secondo time out tecnic o. Subito +2 per gli azzurri grazie al muro di Lorenzo Cortesia. Allungano ancora gli azzurri sul 19-15, vincente il servizio corto di Recine. L’Argentina entra in confusione, l’Italia ne approfitta che si porta avanti sul 22-17. Qualche dubbio sull’attacco di Michieletto che lascia la decisione al Challenge. Prova a recuperare l’Argentina, Mendez mette a terra il 20-23 ma Solè sbaglia da all’Italia la prima palla set. Un altro errore in attacco di Mendez regala il set agli azzurri che chiudono 25-20.

 

– Dichiarazioni

Marco Vitelli (https://youtu.be/lRhEmbICbO8): “Oggi dopo aver giocato un primo set equilibrato, siamo riusciti a mettere in campo un buon gioco nei set successivi e nei momenti importanti abbiamo fatto bene soprattutto in attacco. Personalmente ho cercato di dare il massimo e spero di aver fatto bene per la squadra“.

Lorenzo Cortesia (https://youtu.be/M2lui2BucM8): “Oggi era importantissimo vincere, l’Argentina era una buona avversaria ma era fondamentale conquistare i tre punti. Oggi è stata la prima vittoria da 3 punti e questo ci da morale. Siamo una squadra giovane, stiamo migliorando giorno dopo giorno. Dobbiamo andare avanti su questa strada, tanto lavoro per migliorare giorno dopo giorno“.

 

– Tabellino

Argentina – Italia 0-3 (28-30, 21-25, 20-25)

Argentina: Uriarte, Conte 1, Lazo 7, Solé 9, Lima 10, Ramos 1, Danani (L), Mendez 8, Pereyra 1, Martinez 5, Loser 8, De Cecco, Massimino (L), N.e. Palonsky. All. Mendez

Italia: Sbertoli 3, Michieletto 19, Nelli 8, Cortesia 7, Recine 12, Mosca 1, Vitelli 7, Balaso (L), Pinali 2, Spirito, N.e. Gardini, Cavuto, Bottolo, Federici (L). All. Valentini

Arbitri: Gerothodoros (GRE), Cespedes (DOM)

Durata Set: 37′, 32′, 27′.

Italia: 6 a, 15 bs, 15 mv, 19 et.

USA: 1 a, 14 bs, 9 mv, 21 et.

 

– Week 3 – Le gare di oggi 9 giugno 2021

 

Serbia – Germania 3-1 (19-25, 25-22, 25-18, 25-15)

Giappone – Australia 3-1 (25-18, 21-25, 28-26, 26-24)

Francia – Russia 3-1 (22-25, 25-18, 30-28, 25-19)

Slovenia – Canada 3-0 (25-22, 25-19, 25-22)

Argentina – Italia 0-3 (28-30, 21-25, 20-25)

Iran – USA (ore 18:00)

Polonia – Bulgaria (ore 19:30)

Olanda – Brasile (ore 21:00)

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *