Ghirelli: “Campionato difficile alle spalle, ora riforme”
20 giugno 2021
Volley Nations League: l’Italia batte anche la Francia
20 giugno 2021

Yeman Crippa c’è: al Meeting di Nembro (Bergamo) l’azzurro delle Fiamme Oro avvicina il suo record italiano dei 3000 metri con il tempo di 7:41.41, soltanto tre secondi in più del 7:38.27 realizzato lo scorso anno al Golden Gala dello stadio Olimpico di Roma. A un mese e mezzo dalle Olimpiadi di Tokyo, il trentino pluriprimatista italiano si comporta bene nell’ultimo test prima della partenza per il raduno in altura a Livigno, dove resterà fino al 12 luglio. È secondo al traguardo, superato nell’ultimo giro dal sudafricano Jerry Motsau (7:40.99), ma non cambia il valore della prestazione, costruita con un primo chilometro da 2:34 anche grazie al contributo delle lepri El Aoufi e Nyakundi, quindi un secondo mille più lento (passaggio a 5:12) e poi una chiusura forte in 2:29 nell’ultimo mille, con il giro finale completato in 58 secondi. Terza piazza per l’irlandese Darragh McElhinney (7:52.30), sotto gli otto minuti anche Pietro Riva (Fiamme Oro, 7:55.24) e Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 7:58.26 PB).Nella prova femminile dei 3000, cavalcata solitaria per la keniana Purity Kajuju Gitonga (8:50:51), secondo posto per Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) con 9:15.48. Nelle altre gare, bel progresso per Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) negli 800 metri con 2:02.24, quasi due secondi di miglioramento. Torna sotto i 53 secondi nei 400 Raphaela Lukudo (Esercito) con 52.72 e c’è il primato personale per Virginia Troiani (Cus Pro Patria Milano) in 52.82, vittoria nei 110hs per Paolo Dal Molin (Fiamme Oro) con 13.59 (+0.3), nell’asta 4,40 per Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) e per Sonia Malavisi (Fiamme Gialle).

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *