Europeo U-18 2021: Italia-Francia 13-6. Le parole dei protagonisti
7 luglio 2021
ATLETICA: TAMBERI 2,30 IN UNGHERIA NELL’ALTO, DAL MOLIN 13.31 NEI 110HS
7 luglio 2021

Le prestazioni offensive di Federico Ricci e William Wong aiutano Italia Baseball a piegare, non senza difficoltà, la Francia, sconfitta al debutto per 13-6. L’Italia U-18 mantiene così il primato nel gruppo A alla vigilia dell’importante match di domani, mercoledì 7 luglio (ore 20), a Macerata contro il Regno dei Paesi Bassi, che oggi ha osservato un turno di riposo.

A Montegranaro, sotto un sole concente, gli azzurrini di Francesco Aluffi bissano il successo contro la Lituania fermando la Francia con il risultato di 13-6. Decisivo ai fini del risultato finale il primo inning, che ha visto l’Italia segnare un totale di sette punti portando in battuta un undici battitori. Tutto è iniziato con una rimbalzante di Federico Ricci che tradisce il terza base Pierre Doat regalando un singolo al leadoff in divisa bianca. L’azzurro ruba subito la seconda base e poi va a punto su un triplo di William Wong che scavalca l’esterno centro. Il momento è proficuo per le mazze di casa che proseguono l’opera con la volata di sacrificio di Samuele Gamberini e i problemi del partente avversario Firmin Hassed, rilevato da Lucas Kemache dopo una serie di lanci pazzi e basi su ball. L’emorragia per la Francia però non si ferma perché anche il nuovo entrato comincia male con un lancio pazzo che manda a casa Buin per il provvisorio 4-0 e le basi su ball nei confronti di Alessio Lollo e Tommaso Nani proprio prima di una doppia rubata seconda-casa ad opera di Lollo e di Tommaso Adorni. L’inning non finisce prima di un doppio da due punti di Federico Ricci mentre lo strikeout su Samuele Gamberini chiude l’inning.

La Francia però non si arrende e nella parte alta del secondo inning recupera quattro punti (triplo da tre punti di Mathis Nayral e singolo di Kylian Bamberger) contro un Riccardo Nepoti (3IP, 3H, 4ER, 3BB, 3K) non nella migliore delle sue giornate. La difesa aiuta con l’asse Bertoldi-Wong-Lollo che confezione gli ultimi due out. L’Italia torna tra le basi tra terzo e quarto inning, senza però riuscire a far del male a Kemache, ben protetto dai suoi difensori. A tremare è invece l’Italia, nonostante l’ingresso di Alessandro Ercolani, appena tornato dalla Florida. Il prospetto dei Pittsburgh Pirates comincia con il piede sbagliato nel quarto inning, beffato due volte su una battuta di Thomas Demory, che arriva in base su una rimbalzante che scivola prima sotto lo stesso Ercolani, poi sotto l’interbase Federico Ricci. Quindi passa in base Mathis Nayral dopo aver tirato un lancio pazzo ed è vittima di una doppia rubata sul lancio che ha portato al primo dei tre strikeout nell’inning. Gli ultimi due (su Arthus Bidaut e Mathias Meurant) arrivano dopo una valida al centro di Joseph Toubeaux, che vale il 7-5.

L’Italia prova a mordere nella parte bassa del quarto, dove si libera di Kemache (sostituito da Valentin Blanc-Jouvan), ma lo fa solo in parte arrivando a casa con Tommaso Adorni su lancio pazzo soltanto dopo una eliminazione a casa base su Enrico Buin, messo in trappola dal terza base transalpino bravo a difendere e giocare una rimbalzante di Alessio Lollo. Ercolani ha chiuso l’inning precedente con 36 lanci, tocca quindi a Diego Luciani difendere il monte di lancio, non senza difficoltà che portano al sesto punto francese su lancio pazzo che precede uno strikeout su Bamberger che pone fine alla ripresa trovando un boato da parte del dugout di casa.

Le cose migliorano all’approssimarsi della fine della partita: nella parte bassa del quinto l’Italia riprende il punto perso ancora con la premiata ditta Federico Ricci – William Wong (7 valide e 5 punti battuti a casa in due), poi Diego Luciani (2IP, ER, 2BB, 2K) lancia un perfetto sesto inning che regala ulteriore fiducia alla panchina azzurra. Infatti, al cambio campo, Tommaso Adorni battezza il nuovo entrato Kenny Esposito con un singolo mentre Alessio Lollo conquista una base su ball in cinque lanci. Proprio il prima base italiano è protagonista della giocata del giorno, riuscendo a tramutare un possibile errore di baserunning in un colpo di genio: Lollo tenta una rubata anticipata. Esposito se ne accorge e sembra fatta per la trappola. Nella trappola però ci cade la difesa francese: il corridore azzurro Lollo si ferma a metà distanza tra prima e seconda mandando in tilt i difensori che lasciano sguarnita la seconda base facilitando, oltre alla corsa a casa da parte di Adorni, anche l’arrivo in seconda di Lollo, spostato in terza da Bertoldi e mandato a casa da Federico Ricci. È la fine per la Francia che subisce altri due punti con la quarta valida di Wong e quella di Samuele Gamberini che pongono di fatto fine alla partita chiusa da Francesco Cappuccini, subentrato a Luciani con due out ed altrettanti uomini in base.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *