Ghirelli (Lega Pro): “Priorità tifosi allo stadio”
24 agosto 2021
Una doppietta di maiorino stende il Taranto
24 agosto 2021

Tutto facile alla Krešimir Ćosić Sports Hall di Zara per l’Italia che nel secondo impegno al Campionato Europeo Femminile ha superato l’Ungheria per 3-0 (25-16, 25-15, 25-19).

Un match in cui le azzurre hanno concesso poco alle avversarie giocando con continuità e senza mai perdere la concentrazione trascinate da Egonu (17 punti, 4 ace, 63% in attacco) e Pietrini (16 punti, 1 ace, 38% ricezione positiva, 59% in attacco).

Le azzurre torneranno in campo domani pomeriggio alle 17.15 (diretta su RaiDue e DAZN): per il terzo impegno previsto dal calendario della Pool C della rassegna continentale, Sylla e compagne sfideranno la Slovacchia. La formazione allenata dal tecnico Marco Fenoglio è uscita sconfitta dal match disputato oggi pomeriggio contro la Croazia di Daniele Santarelli, 3-0 (25-21, 25-14, 25-13) il risultato finale a favore delle padrone di casa.

CRONACA – Nessuna variazione nel sestetto per la formazione rispetto alla partita precedente. Il ct Davide Mazzanti schiera in campo la diagonale Orro-Egonu, le schiacciatrici Pietrini e Sylla, le centrali Fahr e Chirichella e il libero De Gennaro. Dall’altra parte della rete Gluszak risponde con lo starting six composto da Szűcs, Gyimes, Bagyinka, Szakmáry, Pekárik, Vezsenyi e il libero Tóth.

Concessi i primi due punti del match alle avversarie, le azzurre trovano subito il giusto ritmo: un attacco vincente di Pietrini vale il +5 (9-4) e induce il tecnico Gluszak a chiamare il primo time out della serata. L’Ungheria fatica ad arginare la manovra delle ragazze del ct Mazzanti che allungano ulteriormente il passo: due ace consecutivi di Egonu portano il vantaggio a +7 (17-10), un punto in battuta di Chirichella porta lo score a +9 (21-12). Il primo set va alle azzurre che chiudono 25-16.

L’Ungheria prova a cambiare l’inerzia in avvio di seconda frazione. Szakmáry e compagne si portano in vantaggio (2-4) ma è immediata la risposta delle azzurre: Pietrini ed Egonu a segno ristabiliscono la parità (4-4). L’Italia si rimette in marcia (6-4) e allunga il passo come avvenuto nel primo set: Sylla e compagne si portano sul +5 (11-5) e allungano ulteriormente un muro di Orro vale il 18-11. Il finale è in discesa per le ragazze di Mazzanti che senza problemi chiudono 25-15.

Il copione non cambia nel terzo set: l’Ungheria prova a tenere testa alle azzurre in avvio di frazione (6-6), ma un muro piazzato della formazione italiana (7-6) dà l’avvio all’allungo azzurro. Come nei parziali precedenti l’Italia impone il proprio ritmo e il proprio gioco e chiude agevolmente il match (25-19).

 

Le dichiarazioni azzurre al termine del match.

DAVIDE MAZZANTI: “Questa sera abbiamo fatto un bel lavoro in cambiopalla perché loro hanno un livello di battuta altissimo perché hanno fatto 6 ace e 7 errori e il rapporto 1 a 1 tra ace ed errori è buonissimo. Devo dire che nonostante la qualità della loro battuta il nostro cambiopalla ha funzionato. Ora dobbiamo colmare quel margine che ci manca in contrattacco perché ci sono tante situazioni in cui nella transizione possiamo fare qualcosa di meglio. Dobbiamo fare meglio la fase break a partire dalla battuta e tutto quello che viene tra muro, difesa e contrattacco. Quello di domani è un match in cui voglio spingere di più nella fase break perché credo che, come stasera, ci sia la possibilità di incrementare qualcosa come livello di gioco. Dovremo confermare il cambio palla e crescere nella fase punto”.

SARA FAHR: “Siamo contente di come abbiamo iniziato questo Europeo ci teniamo a far bene. Ora è il momento di pensare alla Slovacchia che incontreremo domani pomeriggio. Ogni partita è importante per noi perché ci serve per crescere imparare cose nuove e per ritrovare le nostre sicurezze. Subito dopo l’Olimpiade ci siamo ritrovate a Roma e ci siamo allenate sempre tanto e con tanta qualità e ora non vediamo di mettere pian piano tutte le cose in campo e di far vedere quello che valiamo”

ELENA PIETRINI: “Fortunatamente abbiamo approcciato questa competizione nel modo giusto. Abbiamo commesso ancora troppi errori che sicuramente andranno limati. Ora cominciamo a pensare alla prossima partita. Domani proveremo cercheremo di fare il massimo, di mantenere il nostro livello alto. Non possiamo compiere passi falsi né perdere la concentrazione”.

 

 

ITALIA-UNGHERIA 3-0 (25-16, 25-15, 25-19)

ITALIA: Pietrini 16, Fahr 5, Egonu 17, Sylla 8, Chirichella 5, Orro 5; De Gennaro (L), Gennari. Ne: Bonifacio, Malinov, Danesi, Nwakalor, Parrocchiale (L), D’Odorico. All. Mazzanti.

UNGHERIA: Szűcs, Gyimes 3, Bagyinka 4, Szakmáry 8, Pekárik, Vezsenyi; Tóth (L), Király-Tálas, Németh 4, Török 3, Juhár (L), Papp 4, Pallag, Kiss 2. All. Gluszak.

ARBITRI: David Fernandez Fuentes (ESP) e Mirko Jankovic (SRB)

DURATA SET: 25’, 23’

ITALIA: 9 a, 15 bs, 10 mv, 22 et.

UNGHERIA: 7 a, 7 bs, 3 mv, 19 et.

 

Il roster della Slovacchia 1. Michaela Abrhamova (C), 2. Barbora KOSEKOVA (P – cap.), 6. Karin Palgutova (S), 7. Michaela Spankova (L), 9. Jaroslava Pencova (C), 10. Ema Smieskova (C), 11. Skarleta Jancova (L), 12. Nikola Radosova (S), 13. Romana Kriskova (O), 14. Tereza Hrusecka (C), 15. Karolina Fricova (S), 16. Anna Kohutova (P), 18. Karin Sunderlikova (O), 22. Maria Zernovic (S). All. Marco Fenoglio.

 

Precedenti – Sono 3 i precedenti tra Italia e Slovacchia e sono stati tutti vinti dalle azzurre.

 

Pool C: risultati e calendario

Giovedì 19 agosto: Croazia-Svizzera 3-0 (25-20, 25-19, 25-21)

Venerdì 20 agosto: Italia-Bielorussia 3-0 (25-20, 25-18, 25-16), Ungheria-Slovacchia 3-1 (25-20, 25-23, 20-25, 25-18)

Sabato 21 agosto: Bielorussia-Croazia 0-3 (19-25, 23-25, 15-25), Ungheria-Svizzera 2-3 (25-22, 23-25, 27-29, 25-23, 11-15)

Domenica 22 agosto: Croazia-Slovacchia 3-0 (25-21, 25-14, 25-13); Italia-Ungheria 3-0 (25-16, 25-15, 25-19)

Lunedì 23 agosto: Slovacchia-Italia (ore 17.15) diretta su RaiDue e DAZN; Svizzera-Bielorussia (ore 20.15)

Martedì 24 agosto: Ungheria-Croazia (ore 17), Svizzera-Slovacchia (ore 20)

Mercoledì 25 agosto: Bielorussia-Ungheria (ore 18); Croazia-Italia (ore 21) diretta su RaiDue e DAZN

Giovedì 26 agosto: Slovacchia-Bielorussia (ore 17); Italia-Svizzera (ore 20) diretta su RaiTre e DAZN

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *