Paralimpiadi: nel nuoto meglio di Rio
28 agosto 2021
PREMIO MAGLIO X Edizione. La premiazione ad Alezio, venerdì 3 settembre A SARA MANISERA IL “MAGLIO 2021” PREMIO ALLA CARRIERA A GIUSEPPE DE TOMASO Al secondo posto Futura D’Aprile e Stefano Martella. Targa alla memoria di Renato Moro
29 agosto 2021

Come a Rio, così a Tokyo. Bebe Vio vince, stravince e si conferma campionessa paralimpica di fioretto femminile categoria B ai Giochi di Tokyo 2020. Cinque anni dopo Rio l’azzurra si è ripresentata come l’atleta da battere e non ha deluso le aspettative.

La gara di Bebe è iniziata nel migliore dei modi ai gironi: sei vittorie nette con i parziali 5-0, 5-0, 5-1, 5-0, 5-1, 5-2, che facevano già intuire lo strapotere dell’atleta italiana. Ai quarti un altro successo per 15-6 contro la georgiana Irma Khetsuriani, poi in semifinale ha ritrovato la russa Ludmila Vasileva, che aveva già affrontato nel girone, vincendo ancora una volta di larga misura per 15-4. Un successo che l’ha portata direttamente all’atto finale della gara, che ha riproposto l’esatto confronto di cinque anni fa con la sfida tra la fiorettista veneta e la cinese Jingjing Zhou. Il copione non è cambiato e, anche se dopo un match più combattuto del solito, a conquistare il primo gradino del podio è stata sempre l’azzurra con il punteggio di 15-9.

Non ci avrei mai creduto – ha ammesso a fine gara Bebe Vio – Questa e quella di Rio sono state due medaglie completamente diverse: lì c’era l’emozione della prima volta, questa volta invece non sarei neanche dovuta essere qui. Ho avuto un infortunio molto grave, mi avevano prospettato anche l’amputazione e quindi rischiavo di non potere più tirare e invece sono arrivata qui. Abbiamo preparato i Giochi in due mesi, è stata tosta, ma avevo una gran voglia di tornare in pedana e di vincere. Devo ringraziare tutto lo staff medico che ha lavorato con me, oltre al mio ct Simone Vanni. Sono veramente fortunata ad averli, se ho vinto è grazie a loro”.

Emozionata, sugli spalti, anche il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali ha applaudito l’impresa sportiva di Bebe. “Ha fatto tornare l’oro nella scherma – ha detto – e se continua così potrà arrivare come me a tre medaglie d’oro consecutive… e addirittura superarmi! Ha grandissime potenzialità, è giovane, determinata e ha dalla sua parte un grande team fatto dalla famiglia, dalla Federazione e dal club delle Fiamme Oro. Senza una squadra forte alle spalle non si raggiungono certi risultati”.

Nella giornata di oggi per l’Italscherma è arrivato anche il quarto posto di Matteo Betti nel fioretto maschile categoria A. Il senese era arrivato fino in semifinale grazie alla vittoria contro il polacco Michal Nalewajek per 15-12, ma ha poi perso l’assalto per la finale 15-6 contro il cinese Sun Gang, che si è poi laureato campione paralimpico qualche ora dopo. Nel match per il bronzo contro il russo Nikita Nagaev l’azzurro è partito con uno svantaggio pesante, sotto 6-0, poi è stato in grado di riportarsi sull’11-11, ma alla fine non è bastato: l’assalto si è concluso 15-11 per l’avversario.

Non ha potuto lottare per una medaglia, invece, Emanuele Lambertini, che per una sola stoccata è stato eliminato ai quarti dall’ungherese Richard Osvath. L’azzurro conduceva l’assalto per 12-9, poi ha subito la rimonta del magiaro che, sul 14 pari, ha saputo piazzare la stoccata vincente. Lambertini è uscito così di scena per la seconda volta a un passo dalla semifinale: era finito 15-14 anche l’assalto per la semifinale della spada.

Nel fioretto maschile categoria B era uscito nel tabellone dei 16 Marco Cima, che aveva condotto bene l’assalto fino all’11-11, quando poi il russo Alexander Kuzyukov ha piazzato quattro stoccate di fila fino al 15-11 che ha segnato la fine del match.

Nella prova femminile categoria A, infine, Andreea Mogos aveva superato l’ucraina Nataliia Mandryk 15-11 nel tabellone dei 16, ma ai quarti è stata sconfitta dall’altra portacolori dell’Ucraina Nataliia Morkvych con il punteggio di 15-5. Loredana Trigilia si era fermata al tabellone dei 16, battuta dalla russa Evgeniya Sycheva 15-7.

GIOCHI PARALIMPICI TOKYO 2020 – FIORETTO FEMMINILE CAT. B

Finale

Vio (ITA) b. Zhou (Chn) 15-9

Finale 3/4 posto

Vasileva (Rus) b. Xiao (Chn) 15-12

Semifinali

Vio (ITA) b. Vasileva (Rus) 15-4

Zhou (Chn) b. Xiao (Chn) 15-4

Tabellone degli 8

Vio (ITA) b. Khetsuriani (Geo) 15-6

Vasileva (Rus) b. Mishurova (Rus) 15-13

Xiao (Chn) b. Makrytskaya (Blr) 15-4

Zhou (Chn) b. Mezo (Hun) 15-11

Fase a gironi

Bebe Vio: 6 vittorie, 0 sconfitte

Classifica (14): 1. Bebe Vio (ITA), 2. Jingjing Zhou (Chn), 3. Ludmila Vasileva (Rus), 4. Rong Xiao (Chn), 5. Irina Mishurova (Rus), 6. Alesia Makrytskaya (Blr), 7. Boglarka Mezo (Hun), 8. Irma Khetsuriani (Geo)

GIOCHI PARALIMPICI TOKYO 2020 – FIORETTO MASCHILE CAT. A

Finale

Sun (Chn) b. Osvath (Hun) 15-7

Finale 3/4 posto

Nagaev (Rus) b. Betti (ITA) 15-11

Semifinali

Sun (Chn) b. Betti (ITA) 15-6

Osvath (Hun) b. Nagaev (Rus) 15-8

Tabellone degli 8

Betti (ITA) – Nalewajek (Pol)

Sun (Chn) b. Demchuk (Ukr) 15-5

Osvath (Hun) b. Lambertini (ITA) 15-14

Nagaev (Rus) b. Tokatlian (Fra) 15-3

Tabellone dei 16

Lambertini (ITA) b. Li (Chn) 15-14

Fase a gironi

Matteo Betti: 3 vittorie, 1 sconfitta

Emanuele Lambertini: 1 vittoria, 3 sconfitte

Classifica (15): 1. Gang Sun, 2. Richard Osvath (Hun), 3. Nikita Nagaev (Rus), 4. Matteo Beti (ITA), 5. Damien Tokatlian (Fra), 6. Michal Nalewajek (Pol), 7. Andrii Demchuk (Ukr), 8. Emanuele Lambertini (ITA)

GIOCHI PARALIMPICI TOKYO 2020 – FIORETTO MASCHILE CAT. B

Finale

Feng (Chn) b. Hu (Chn) 15-14

Finale 3/4 posto

Coutya (Gbr) b. Kamalov (Rus) 15-2

Semifinali

Hu (Chn) b. Kamalov (Rus) 15-4

Feng (Chn) b. Coutya (Gbr) 15-14

Tabellone degli 8

Hu (Chn) b. Kuzyukov (Rus) 15-7

Kamalov (Rus) b. Datsko (Ukr) 15-12

Coutya (Gbr) b. Valet (Fra) 15-8

Feng (Chn) b. Naumenko (Ukr) 15-4

Tabellone dei 16

Kuzyukov (Rus) b. Cima (ITA) 15-11

Fase a gironi

Marco Cima: 3 vittorie, 3 sconfitte

Classifica (14): 1. Yanke Feng (Chn), 2. Daoliang Hu (Chn), 3. Dimitri Coutya (Gbr), 4. Albert Kamalov (Rus), 5. Anton Datsko (Ukr), 6. Maxime Valet (Fra), 7. Oleg Naumenko (Ukr), Alexander Kuzyukov (Rus), 9. Marco Cima (ITA)

GIOCHI PARALIMPICI TOKYO 2020 – FIORETTO FEMMINILE CAT. A

Finale

Gu (Chn) b. Morkvych (Ukr) 15-8

Finale 3/4 posto

Rong (Chn) b. Hajmasi (Hun) 15-14

Semifinali

Gu (Chn) b. Rong (Chn) 15-6

Morkvych (Ukr) b. Hajmasi (Hun) 15-12

Tabellone degli 8

Gu (Chn) b. Sycheva (Rus) 15-4

Rong (Chn) b. Yu (Hkg) 15-10

Hajmasi (Hun) b. Krajnyak (Hun) 15-4

Morkvych (Ukr) b. Mogos (ITA) 15-5

Tabellone dei 16

Sycheva (Rus) – Trigilia (ITA) 15-7

Mogos (ITA) b. Mandryk (Ukr) 15-11

Fase a gironi

Loredana Trigilia: 3 vittorie, 2 sconfitte

Andreea Mogos: 3 vittorie, 2 sconfitte

Classifica (17): 1. Haiyan Gu (Chn), 2. Natalia Morkvych (Ukr), 3. Jing Rong (Chn), 4. Eva Andrea Hajmasi (Hun), 5. Zsuzsanna Krajnyak (Hun), 6. Yee Chui Yu (Hgk), 7. Andreea Mogos (ITA), 8. Evgeniya Sycheva (Rus), 9. Loredana Trigilia (ITA)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *