Mondiale di Beach Volley: bene Carambula-Rossi, primo ko per Lupo-Ranghieri
12 giugno 2022
Diritti sportivi 2022/2023 Presentate le domande di cessione titoli
13 giugno 2022

Roma. Ha preso il via questa mattina la quarta giornata dei Campionati del Mondo di beach volley in corso di svolgimento al Parco del Foro Italico di Roma. Quattro i match disputati dei sette in programma delle coppie italiane.
Questi i verdetti dai campi: da segnalare la certezza del primo posto per Lupo/Ranghieri nella pool B (in campo mercoledì in attesa del sorteggio) grazie al fondamentale successo sui polacchi Bryl/Losiak teste di serie numero 2 del seeding.
Salutano invece la rassegna iridata i giovani Windisch/Dal Corso che hanno chiuso così il torneo con 1 vittoria e 2 sconfitte.
Avanzano come terzi nella pool anche Benzi/Bonifazi che hanno ceduto contro gli olandesi Luini/Penninga e che stasera, in base agli altri risultati, sapranno se dovranno passare dai lucky losers o meno.
Chiudono al primo posto la pool anche Carambula/Rossi (così come Lupo/Ranghieri in campo mercoledì) in virtù del successo sui brasiliani Bruno Schmidt/Saymon.

Italiani in campo nuovamente a partire dalle ore 19. Questo il programma della serata

ore 19 Pool I: V. Orsi Toth/R. Orsi Toth (ITA) – Worapeerach Ayakorn/Naraphornrapat (THA)
ore 21 Pool L: Scampoli/Bianchin (ITA) – Borger/Sude (GER)

ore 22 Pool K: Nicolai/Cottafava (ITA) – Crabb Tr./Bourne (USA) DIRETTA RAISPORT


Carambula/Rossi – Bruno Schmidt/Saymon 2-1 (18-21, 21-19, 18-16)
Grande spettacolo nella sfida pomeridiana che metteva in palio il primo posto della Pool A, tra gli azzurri Carambula-Rossi e i brasiliani Bruno S.-Saymon. Una sfida emozionante e combattuta che si è protratta per oltre un’ora di gioco, premiando alla fine la coppia italiana 2-1 (18-21, 21-19, 18-16). Fin dal primo set le due formazioni non si sono risparmiate, mostrando un livello di gioco molto alto. Nel finale i brasiliani hanno piazzato il break vincente e il parziale si è chiuso sul (18-21). La sfida è salita ulteriormente di livello nella seconda frazione, più volte Adrian ed Enrico hanno tentato l’allungo, ma i sudamericani hanno sempre risposto, tenendo in parità il set sul (19-19). Alla lunga la determinazione di Carambula-Rossi ha prevalso sulla resistenza dei brasiliani, costretti ad arrendersi ai vantaggi (22-20). Altrettanto spettacolare è stato il tie-break, nel corso del quale le due coppie hanno dato vita a un confronto serrato (9-9). Diversi sono stati i cambi al comando, finché si è arrivati di nuovo ai vantaggi, quando Carambula-Rossi si sono assicurati la vittoria e il primo posto nel girone (18-16). Gli azzurri erano già certi della qualificazione ai sedicesimi di finale.
Queste le parole di Adrian Carambula: “E’ stata 

una partita fantastica, siamo felicissimi di aver vinto. Abbiamo stretto i denti, nonostante le difficoltà fisiche, e devo ringraziare Enrico Rossi per il grande lavoro che ha fatto oggi in campo. Ora ci riposiamo e poi da mercoledì testa sui sedicesimi di finale.”
Enrico Rossi“Sono felicissimo del risultato. Siamo scesi in campo già certi della qualificazione alla fase ad eliminazione, ma non ci siamo risparmiati anche per regalare spettacolo al pubblico presente. Ora abbiamo un giorno per ricaricare le batterie, poi ci concentreremo sulla fase a eliminazione diretta.”

Lupo/Ranghieri (ITA) – Bryl/Losiak (POL) 2-0 (28-26, 21-16)
Grande vittoria di Daniele Lupo e Alex Ranghieri, 2-0 (28-26, 21-16) sui polacchi Bryl-Losiak. Un successo molto importante che lancia la coppia azzurra al primo posto del girone e li qualifica direttamente ai sedicesimi di finale. Sotto gli occhi del presidente del CONI Giovanni Malagò, Daniele e Alex hanno dato vita a un primo set tiratissimo, con nessuna delle due formazioni disposta a cedere. Nel finale Lupo-Ranghieri hanno avuto il merito di essere più concreti e così si sono imposti ai vantaggi. Caricati dalla vittoria del primo parziale, nel secondo gli azzurri hanno dettato legge e per la coppia avversaria non c’è stato più niente da fare.
Queste le parole di Alex Ranghieri“Siamo 

felicissimi del risultato che abbiamo ottenuto oggi. Abbiamo avuto qualche problema all’inizio ma poi stiamo stati bravi a rimanere sempre concentrati. Siamo cresciuti rispetto alla prima partita. Daniele mi ha aiutato a ritrovare me stesso, non è stato semplice giocare una partita così calda con i ragazzi polacchi vincitori degli ultimi due tornei del Beach Pro Tour”

Windisch/Dal Corso (ITA) – Kantor/Rudol (POL) 1-2 (24-22, 13-21, 9-15)
Nell’ultima partita del girone gli azzurri Jakob Windisch e Gianluca Dal Corso sono stati sconfitti dai polacchi Kantor-Rudol (POL) 1-2 (24-22, 13-21, 9-15), un ko pesante che condanna la coppia italiana all’uscita del torneo. In virtù del peggiore quoziente punti con i polacchi e con i cileni Grimalt-Grimalt Jakob e Gianluca hanno chiuso al quarto posto il proprio girone. Dopo un ottimo primo set, vinto ai vantaggi, nel secondo Windisch-Dal Corso hanno subito il gioco degli avversari e così si è andati al tie-break. Nel set decisivo la coppia italiana non è riuscita a reagire e i polacchi hanno ottenuto vittoria e qualificazione.
Gianluca Dal Corso
“Nel primo set le cose hanno funzionato molto bene, mentre dal secondo abbiamo accusato un calo. I polacchi hanno iniziato a battere più su di me e alla fine non siamo stati lucidi in attacco.”
Jakob Windisch:
 “Noi siamo comunque felici,abbiamo espresso un gioco d’alto livello. Questo torneo deve essere un punto di partenza.”

Benzi/Bonifazi (ITA) – Luini/Penninga (NED) 0-2 (16-21, 20-22)
Si apre con una sconfitta di Carlo Bonifazi e Davide Benzi la quarta giornata di gare della rassegna iridata di beach volley. Sulla sabbia del centrale del Foro Italico, la coppia italiana è stata sconfitta con il risultato di 2-0 (21-16, 20-22) dagli olandesi Luini/Penninga. Risultato che obbliga gli azzurri a scendere in campo domani nel primo turno a eliminazione diretta. Un primo set che ha visto la coppia azzurra un pò contratta a vantaggio dei rivali che con il passare del tempo aumentano il vantaggio (17-11) per chiudere sul 21-16. Un pò di rammarico nella seconda frazione di gioco; una battaglia punto a punto ha caratterizzato tutto i secondo set. A spuntarla ancora una volta gli olandesi che chiudono ai vantaggi 22-20.
Queste le parole di Davide Benzi“Nel match di oggi contro l’Olanda potevamo fare qualcosa di più nel primo set. È stato un parziale molto combattuto e in questi casi poi contano anche gli episodi”.
Carlo Bonifazi“Abbiamo approcciato a questo Mondiale con l’idea di giocare il nostro miglior beach volley. A parte il primo match giocato contro i campioni Olimpici Mol-Sorum, negli altri incontri abbiamo dimostrato di poter dire la nostra. Oggi c’è un po’ di rammarico perché avevamo la possibilità di portare la gara al tie-break. Ora ricarichiamo le batterie per giocare domani i lucky loser e provare a centrare i sedicesimi”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *