Roma, 6 luglio 2024 – Giornata ricca di emozioni per gli azzurrini impegnati nei Campionati Europei U20 a Novi Sad, iniziata con la bella prova di Alessandro Nini nei ripescaggi e conclusa, appunto, con la sua splendida finale per il terzo posto. L’azzurro dei 65 kg, dopo aver già lottato molto bene ieri, oggi non ha proprio lasciato scampo ai suoi avversari ed ha meritato una medaglia sofferta e voluta, come racconta l’inviato Maurizio Casarola.

Questa mattina Nini ha battuto lo spagnolo Ferrusola Milla per manifesta superiorità tecnica ed nella finale ha trovato di fronte a sé l’armeno Andranik Avetisyan: i due hanno dato vita ad un gran bell’incontro, l’armeno si è portato in vantaggio di 4 punti ma l’azzurro non si è arreso e ha ribaltato la situazione, andando poi a concludere sul risultato di 9-6. Bravissimo!

Nel mezzo, però, è da raccontare anche l’ottimo percorso di Gabriele Niccolini che è andato a conquistarsi una finale per il bronzo negli 86 kg. Fermato soltanto in semifinale dal forte russo Ibragim Kadiev, l’atleta livornese aveva battuto tre avversari: l’ungherese Zsivnovszki e il polacco Szucki per superiorità tecnica, oltre all’armeno Yepremyan 7-0 ai quarti di finale.

Degli altri liberisti in gara, anche Pasquale Liuzzi, Vassilj Guccini e Martino Piliero sono stati ripescati e domani cercheranno di approdare alle sfide per il bronzo, rispettivamente nei 61, nei 92 e nei 125 kg. Ad attenderli ci saranno lo slovacco Meszaros per Liuzzi, Vadzim Bandarkou (AIN) per Guccini e l’azero Dursunov per Piliero.

Sono stati eliminati, invece, Carmine Caiazza, Daniele Gubbiotti e Raul Caso. I primi due erano impegnati nei ripescaggi, mentre Caso nelle eliminatorie.

Quest’ultimo, nella categoria dei 74 kg, ha vinto 3-1 agli ottavi contro il moldavo Vlad Stratan ma si è arreso ai quarti, dopo un incontro molto tirato (concluso 4-3), contro Tamir Eshinimaev (AIN).

L’appuntamento è dunque per domani, ultima giornata, con la finale di Gabriele Niccolini e i ripescaggi di Pasquale Liuzzi, Vassilj Guccini e Martino Piliero. L’evento è disponibile in diretta streaming dal sito UWW, dove si possono consultare anche tabelloni e risultati.

Open di bronzo a Tallinn per Avanzato e Simonetti

Carlotta Avanzato ed Erica Simonetti sono salite sul terzo gradino del podio a Tallinn, in occasione della prima giornata dell’European Open che ha radunato in Estonia 220 atleti di 25 nazioni.

Terzo posto nei 63 kg per Carlotta Avanzato che ha superato per ippon (immobilizzazione) la tedesca Malin Fischer, quindi ha vinto in rimonta sull’olandese Esmee Kroon e, nei quarti, ha messo a segno due wazari all’ucraina Anastasiia Antipina. Dopo la sconfitta in semifinale con l’olandese Kamile Nalbat, Carlotta Avanzato è andata a conquistare la medaglia di bronzo imponendosi nettamente con due wazari  nella finale con la francese Perrine Saint Etienne.

Terzo posto anche per Erica Simonetti che, nei +78 kg, ha piazzato tomoe nage (wazari) alla polacca Wiktoria Lis prima di doversi arrendere per tre sanzioni con l’ucraina Ruslana Bulavina. Nella finale per il terzo posto Erica Simonetti ha chiuso la partita con la neozelandese Sydnee Andrews con un tomoe nage (ippon) nel golden score. Una buona gara è stata fatta anche da Ludovica Franzosi che, con due vittorie nei 70 kg è approdata in semifinale, ma poi con le due sconfitte successive si è classificata al quinto posto.

RISULTATI PRIMA GIORNATA

Quinto posto per Contrafatto e 3 ripescaggi nella libera maschile. Domani ultima giornata di eliminatorie a Novi Sad

Ultima giornata di lotta femminile e prima di libera maschile a Novi Sad, dove Bianca Contraffatto è arrivata ai pedi del podio dei 65 kg. Gran bella prestazione nei ripescaggi contro la serba Masa Perovic, battuta 9-0, ma niente da fare per la siciliana contro Margarita Salnazarian (AIN) nella finalina per il bronzo. È un buon quinto posto agli Europei U20 per la giovane azzurra!

Dei quattro liberisti che hanno debuttato oggi, invece, tre sono stati ripescati e soltanto Angelo Aleo (97 kg) è stato definitivamente eliminato.

Cominciamo da Alessandro Nini che, nei 65 kg, ha fatto un’ottima gara vincendo due incontri e fermandosi soltanto ai quarti di finale contro l’atleta AIN Adam Arkhiev sul risultato di 4-1. Prima aveva battuto sia l’ungherese Zoltan Mizsei per superiorità tecnica sia il tedesco Marcel Wagin 6-2.

Carmine Caiazza nei 57 kg e Daniele Gubbiotti nei 70 kg hanno invece perso al primo turno, anche a causa di un sorteggio sfortunato che li ha messi subito di fronte a due atleti molto bravi: Lev Pavlov (AIN) per il primo e il moldavo Alexandr Gaidarli per il secondo.

Le prime sfide dei ripescaggi di domani saranno contro il georgiano Zangaladze per Caiazza, contro lo spagnolo Ferrusola Milla per Nini e contro il bulgaro Atanasov per Gubbiotti.

Domani, dunque, sulle materassine serbe ci saranno ben 8 liberisti a caccia di una medaglia: oltre ai 3 ripescaggi, infatti, occhi puntati sul debutto di Pasquale Liuzzi (61kg), Raul Caso (74kg), Gabriele Niccolini (86kg), Vassilj Guccini (92kg) e Martino Piliero (125kg).

L’evento è disponibile in diretta streaming dal sito UWW, dove si possono consultare anche tabelloni e risultati.