Brindisi Fc: assemblea dei soci, resoconto del 18 gennaio 2020.
19 gennaio 2020
INIZIATIVE U.S. LECCE E MOMENTI PRE PARTITA LECCE INTER.
19 gennaio 2020

In un match ad alta intensità, valevole per il 17° turno del girone D di Serie B, la Frata Nardò capitola per la terza volta e viene agganciata proprio dai romani al quinto posto.

Gradevole gara al PalaLuiss di Roma. Un match che ha visto la Luiss, avanti per quasi tutti i 40′, spuntarla per 82-71. Nardò non ha mai mollato ma, più volte vicino all’aggancio, si è sciolto nel momento migliore, complice anche l’assenza di Zampolli, a cui ha fatto da contraltare quella di Infante per i padroni di casa. Con questo successo gli uomini di Peccariè agguantano proprio i granata al quinto posto in classifica.

1° QUARTO – Primi due punti granata con Visentin, poi si alza Bonaccorso per il vantaggio romano (7-6). Entra in campo Bjelic e fa 2/2 accorciando le distanze, lo stesso fa Cepic in penetrazione e Nardò si riporta sul -1. Si scalda il match negli ultimi minuti: Bonaccorso allunga ancora, Coviello si sblocca, poi il gioco da tre punti di Tamburrini e il semigancio vincente di Bjelic: 20-17 Luiss.

2° QUARTO – Super tripla di un caldissimo Bjelic, risponde per le rime D’Argenzio da oltre l’arco. Capitan Martino non perdona per il +11 degli uomini di coach Peccariè. Nardò però reagisce con Visentin dalla media per il -5, poi la bomba di Fiusco per il definitivo rientro in partita degli ospiti. Gellera fa 2/2 e coach Quarta chiama il time-out sul 40-34. Gran canestro con step back per Martucci, lo schema finale granata per Azzaro non va a bersaglio: 43-37 all’intervallo.

3° QUARTO – Si apre male la terza frazione per il Toro, Fiorucci porta la Luiss nuovamente sul +10. Visentin appoggia al tabellone per il nuovo rientro in partita della Frata Nardò (-3), protagonista di un continuo inseguimento. Antisportivo di Azzaro a 2’58” dal termine, che poi si riscatta con due punti in penetrazione. La partita continua ad essere godibile: 58-52 prima degli ultimi 10′.

4° QUARTO – Ancora una volta il quarto si apre con una bomba di Bjelic, poi Fiusco per il -1 Nardò, ma Bonaccorso riporta a cinque i punti di vantaggio dei padroni di casa. Positivo D’Argenzio per il nuovo +10 Luiss a 7’21” dalla sirena finale. È stavolta un colpo fatale inferto al Toro. Tyrtyshnyk per il -7 dall’angolo, ma Martino con il 19° punto personale permette ai romani di scappare. Burini, uno degli ultimi a mollare, esce di scena con cinque falli e la Luiss Roma può festeggiare dopo i 40′: 82-71.

Prossimo incontro: derby pugliese tra le mura amiche domenica 26 gennaio (ore 18:00), quando la Frata Nardò al Pala “Andrea Pasca” ospiterà Lions Bisceglie.

Luiss Roma – Frata Nardò 82-71 (20-17, 23-20, 15-15, 24-19)

Luiss Roma: Andrea Martino 19 (5/7, 2/3), Antongiulio Bonaccorso 19 (3/5, 3/7), Domenico D’Argenzio 15 (1/2, 2/4), Mario Tamburrini 13 (5/6, 0/2), Francesco Gellera 8 (2/8, 0/0), Gabriele Martucci 4 (2/2, 0/2), Daniele Fiorucci 2 (1/4, 0/1), Franesco Buzzi 2 (1/2, 0/0), Leonardo Di Francesco 0 (0/0, 0/0), Federico Garofalo 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Rota 0 (0/0, 0/0), Alfonso Gebbia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 27 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Francesco Gellera 8) – Assist: 9 (Domenico D’Argenzio, Mario Tamburrini 3)

Frata Nardò: Goran Bjelic 20 (2/6, 4/6), Federico Burini 16 (7/9, 0/2), Vittorio Visentin 12 (5/7, 0/0), Michele Peroni 6 (3/7, 0/3), Antony Tyrtyshnyk 5 (1/3, 1/3), Riccardo Coviello 3 (1/5, 0/3), Alessandro Azzaro 3 (1/3, 0/3), Simone Fiusco 3 (0/1, 1/3), Luka Cepic 3 (1/2, 0/0), Pavle Mijatovic 0 (0/0, 0/0), Jacopo Cavalera 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 32 11 + 21 (Michele Peroni 7) – Assist: 6 (Riccardo Coviello 3)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *