[Rugby Notizie] Smith: “Giovani ed etica del lavoro, l’Italia riparte da qui”.
10 luglio 2020
Ricorso TAR Lazio: udienza di merito fissata il 27 luglio p.v.
10 luglio 2020

Molti esordi azzurri su due dei campi principali di un ricco weekend d’atletica, a Rieti e Vicenza, oltre ai già annunciati Marcell Jacobs nei 100 (sabato con batteria alle 17 e finale alle 18.30 allo stadio Guidobaldi) e Leonardo Fabbri nel peso (sabato alle 20.45 al Meeting Brazzale). La pista di Rieti ospiterà il debutto stagionale della sprinter Gloria Hooper (Carabinieri), seconda frazionista della staffetta 4×100 finalista mondiale e primatista italiana. L’azzurra è attesa dal doppio impegno 100+200, sabato nella distanza più breve, domenica in quella più lunga, ed è il ritorno alle gare dai Mondiali Militari dello scorso ottobre a Wuhan, in Cina. Anche al femminile, quindi, si annuncia un 100 metri di sicuro interesse, con l’altro esordio di una staffettista azzurra, stavolta della 4×400: è Raphaela Lukudo (Esercito) che ha scelto di testarsi sul rettilineo e poi anche sui 300 metri, prima di cominciare nei “suoi” 400 metri a Savona il 16 luglio. Sempre sui 100 di Rieti è in programma anche il secondo blitz stagionale sulla distanza per l’ostacolista Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro) a sette giorni dal confortante doppio 12.93 nei 100hs, per limare altri centesimi all’11.94 di Formia sulla distanza piana. Il Trofeo Città di Rieti anche per la “prima” di Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946) nei 400hs: la pista gli porta fortuna, è quella del 48.99 di due anni fa, crono che l’ha reso il quarto azzurro di sempre. Al Meeting Brazzale di Vicenza, Leo Fabbri (Aeronautica) lancia di sera, con i due compagni di allenamento Zane Weir (Enterprise Sport&Service) e Lorenzo Del Gatto (Carabinieri). Non mancherà Daisy Osakue (Fiamme Gialle) reduce dal 58,21 di domenica scorsa a Novara nel disco (a Vicenza farà anche il peso) e il settore dei lanci offre pure un paio di debutti da seguire: torna il bronzo europeo under 23 Sara Fantini (Carabinieri) nel martello e apre il 2020 all’aperto la pluricampionessa italiana e bronzo continentale del 2012 Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) nel peso. Tra le gare più attese c’è il salto in lungo che schiera la padrona di casa Laura Strati (Atl. Vicentina), al primo appuntamento all’aperto dopo il titolo italiano indoor conquistato ad Ancona.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *