Italrugby: al via il raduno a Parma
5 settembre 2020
Brindisi: in difesa arriva Sicignano
5 settembre 2020

Si sta per chiudere la terza settimana di lavoro in casa Prisma Taranto: giorni intensi, per Parodi e compagni, che proseguono con le sedute di allenamento al PalaFiom, nell’attesa che vengano ultimati i lavori di riqualificazione del PalaMazzola che, per la prossima stagione, sarà la casa degli ionici. 

Il coach-manager Vincenzo Di Pinto, insieme allo staff tecnico, programma le sedute di allenamento con un incremento, graduale, dei carichi di lavoro. È lo stesso tecnico rossoblù che traccia un bilancio dei primi quindici giorni: «Abbiamo diviso la pre-season in tre fasi: siamo nella prima parte, che finirà domenica, ed è basata sull’applicazione del lavoro consigliatoci dal nostro staff medico-sanitario dopo le visite propedeutiche. A livello fisico, si gettano le basi per incominciare a sviluppare delle trame di gioco di alto livello, adattando delle sedute specifiche alle problematiche tecniche riscontrate nella squadra. Il lavoro di adattamento fisico è molto importante per poter affrontare l’intera stagione nel migliore dei modi: queste sedute vengono integrate con sessioni di allenamento propiocettivo e tecnico di preparazione alla tecnica individuale».

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *