Il Fasano batte il Cerignola con Difino
4 febbraio 2021
SuperLega: crolla Trento a Milano
4 febbraio 2021

Risultati 10a giornata di ritorno SuperLega Credem Banca:
Cucine Lube Civitanova – Sir Safety Conad Perugia 2-3 (25-21, 23-25, 25-23, 20-25, 14-16)

Vero Volley Monza – Gas Sales Bluenergy Piacenza 0-3 (20-25, 30-32, 22-25)

Alle 19.30
Allianz Milano – Itas Trentino

NBV Verona – Leo Shoes Modena

Alle 20.30
Consar Ravenna – Kioene Padova

Giocata martedì
Top Volley Cisterna – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-2 (15-25, 27-25, 21-25, 25-21, 15-12).

Cucine Lube Civitanova – Sir Safety Conad Perugia 2-3 (25-21, 23-25, 25-23, 20-25, 14-16) – Cucine Lube Civitanova: De Cecco 1, Juantorena 22, Anzani 10, Rychlicki 14, Leal 20, Simon 10, Larizza (L), Balaso (L), Marchisio 0, Kovar 1, Falaschi 0, Hadrava 0, Yant Herrera 1. N.E. Diamantini. All. De giorgi. Sir Safety Conad Perugia: Travica 3, Plotnytskyi 15, Russo 1, Ter Horst 12, Leon Venero 29, Solé 12, Biglino (L), Colaci (L), Ricci 7, Piccinelli 0, Zimmermann 0, Vernon-Evans 0, Atanasijevic 4. N.E. Sossenheimer. All. Heynen. ARBITRI: Florian, Zanussi. NOTE – durata set: 31′, 31′, 30′, 28′, 25′; tot: 145′. MVP: Leon

Settantadue ore dopo il trionfo in Coppa Italia, la festa finale cambia la metà campo: nel remake della finale di Bologna, nella sfida valida per la 11ª giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca è infatti la Sir Safety Conad Perugia a esultare, per la vittoria al tie break sulla Cucine Lube Civitanova che, con una sola giornata ancora da giocare, mette aritmeticamente la parola fine sulla corsa per il primato nella classifica della Regular Season. Dopo il risultato odierno il vantaggio degli umbri sulla Cucine Lube è infatti di 4 punti.

Nel primo parziale la Civitanova domina appoggiandosi sulla buona efficacia del servizio e dei contrattacchi impostati a ripetizione da De Cecco grazie al lavoro del muro-difesa, con Balaso in versione aspirapolvere in seconda linea. Dopo il 6-3 iniziale che arriva con un gran diagonale di Leal (7 punti), i marchigiani allungano in maniera già decisiva sul turno dai nove metri di capitan Juantorena, arrivando fino al 17-10 grazie ai contrattacchi in sequenza di Simon (4 punti), Leal e Rychlicki (5). Perugia? Attacca col 38% di positività contro il 52% dei campioni del mondo, e cerca di ricomporsi dopo la strigliata del suo tecnico, che getta nella mischia anche Piccinelli per Ter Horst. Recupera dal 13-21 al 20-23, ma non riesce ad andare oltre. Chiude Leal sul 25-21. La Sir Perugia inizia il secondo set alzando il livello della battuta e dell’attacco (53% di squadra) e il match inevitabilmente la strada dell’equilibrio. Con gli umbri che da una parte tornano in campo presentando Atanasijevic, e Ferdinando De Giorgi che dall’altra parte, sul 7-9 siglato da un muro vincente di Solé su Leal, gioca la carta Yant al posto di Leal. Sotto di tre lunghezze, la Cucine Lube (che aveva sofferto oltremodo il turno al servizio di Ricci) si affida a Osmany Juantorena (7 punti, 67%) per ritrovare la parità a quota 20, quindi ritrova in campo Leal sul 22-23, che arriva a causa di un errore in ricezione da parte di Yant. Nel testa a testa finale, la Sir la spunta 23-25 grazie al cambio palla di Wilfredo Leon (7 punti, 64%). Il terzo parziale si gioca sulla falsariga del primo, con la Cucine Lube che guadagna un buon break subito in avvio (3-0 con un ace di De Cecco seguito da un muro vincente di Juantorena), e poi allunga sfruttando un errore di Ricci e il turno in battuta di Leal (5 punti, 80%), che prima firma l’ace del 17-11 e poi consente a Simon di contrattaccare di prima intenzione per il 18-11. Heynen avvicenda due volte Atanasijevic con Ter Horst, ma è proprio con la battuta dell’opposto serbo (e con Leon al 75% in attacco, 7 punti) che gli umbri arrivano fino al 23-24. Poi l’errore che regala ai padroni di casa il 25-23 conclusivo. Messa spalle al muro, Perugia reagisce aggrappandosi prima al solito Leon (9 punti, 83% in attacco e 4 ace), che spedisce i suoi sul +7 (9-16), e poi alla velenosa battuta di Ricci, che spegne ogni speranza di rimonta dei padroni di casa riportando la situazione dal 13-16 al 13-20. La Sir, con Ter Horst in campo (100% su tre attacchi e un muro), chiude 20-25 (errore in battuta di Rychlicki) conquistando il punto in classifica utile a blindare il primo posto in classifica. Nel tie break la Cucine Lube conquista il break sul 10-8 con un contrattacco di Juantorena, che sfrutta il buon lavoro in seconda linea del neo entrato Marchisio (per Leal). Del capitano anche il successivo contrattacco del +3 (12-9), subito azzerato da un muro e un successivo contrattacco sempre di Ter Horst (13-13). Vince Perugia 14-16 con un ace di Ricci, ma l’MVP è Wilfredo Leon, autore di 29 punti col 53% in attacco, 4 ace e 1 muro.

MVP: Wilfredo Leon (Sir Safety Conad Perugia)

Ferdinando De Giorgi (allenatore Cucine Lube Civitanova): “I match con Perugia sono sempre combattuti. Oggi siamo stati meno efficaci in alcune situazioni. Anche gli avversari hanno fatto cose buone. Peccato aver chiuso con un ace su una battuta float. La Sir ha due giocatori molto bravi al servizio e su quelle giocate bisogna farsi trovare pronti. Anche a Vibo giocheremo una gara tosta e poi ci concentreremo sul turno di Champions per qualificarci”.
Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia): “Vittoria importante per la Regular Season, ma soprattutto era importante battere un colpo dopo la Coppa Italia per noi stessi. Dovevamo riscattarci e ripartire. Magari non abbiamo espresso una grande pallavolo, ma ce la siamo portata a casa e questo conta”.

Vero Volley Monza – Gas Sales Bluenergy Piacenza 0-3 (20-25, 30-32, 22-25) – Vero Volley Monza: Orduna 0, Dzavoronok 14, Beretta 6, Lagumdzija 16, Lanza 9, Galassi 6, Brunetti (L), Davyskiba 2, Federici (L), Calligaro 0, Holt 0. N.E. Rossi, Ramirez Pita, Falgari. All. Eccheli. Gas Sales Bluenergy Piacenza: Baranowicz 0, Clevenot 10, Polo 7, Grozer 11, Russell 18, Mousavi 7, Fanuli (L), Tondo 0, Scanferla (L), Antonov 0, Botto 0, Finger 0. N.E. Izzo, Candellaro. All. Bernardi. ARBITRI: Cappello, Curto. NOTE – durata set: 28′, 40′, 28′; tot: 96′. MVP: Russell

Serata da dimenticare per la Vero Volley Monza di Massimo Eccheli. Nella 10a giornata di ritorno della SuperLega Credem Banca, il sestetto brianzolo cade tra le mura amiche dell’Arena di Monza contro la Gas Sales Bluenergy Piacenza 3-0. La ghiotta occasione di poter salire al quarto posto in graduatoria viene così sprecata da Beretta e compagni, incapaci di esprimere la pallavolo bella e divertente finora vista in stagione. Sono quindi gli emiliani a fare loro i tre punti che gli regalano il momentaneo quinto posto in classifica grazie a un servizio efficace e grande lucidità nella fase break. La formazione lombarda, fermata per l’ottava volta in stagione, la terza in casa, è troppo fallosa dai nove metri (22 gli errori finali solo al servizio per loro) e mai veramente brillante in fase offensiva. Secondo set a parte, quando i brianzoli con Dzavoronok, Lanza e Lagumdzija comandano per tutto il parziale avendo anche tre palle set per chiuderlo, sono gli ospiti a fare la gara, trainati dalle bordate di Grozer e le giocate d’astuzia di Russell (MVP con 18 punti e 3 muri) e Clevenot. Festa di Piacenza, quindi, attesa ora dalla sfida contro Milano. La prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, invece, deve ancora giocare due gare: dopo la sfida di sabato contro Perugia, ci sarà il match casalingo contro Verona con in palio altri tre punti pesantissimi.

MVP: Aaron Russell (Gas Sales Bluenergy Piacenza)

Donovan Dzavoronok (Vero Volley Monza): “Volevamo vincere e dimostrare che questa squadra può fare pure di più di quanto mostrato finora. Ci mancano ancora due gare da giocare, che dovremo preparare al massimo per fare punti. La sconfitta di Modena non c’entra. In questa partita non siamo riusciti a mettere palla in campo dai nove metri e così non puoi vincere i set. Dobbiamo alzarci, insieme, e diventare più forti. Siamo un grande gruppo. Pensiamo gara dopo gara senza guardare troppo avanti”.
Alberto Polo (Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Partite così danno un senso a una stagione. Non abbiamo fatto ancora nulla perché ora dobbiamo pensare alla gara con Milano. Siamo molto contenti della vittoria: in questi giorni ci siamo allenati tanto e bene, si respirava un bel clima in palestra. La cosa più bella di questo match è stata la reazione nel secondo set quando siamo andati sotto, siamo stati bravi a non mollare. Con squadre come Monza non ti puoi permettere di regalare nulla. Ora dobbiamo continuare così, abbiamo trovato un equilibrio e un livello di gioco da mantenere fino alla fine”.

Giocata martedì 2 febbraio 2021
Top Volley Cisterna – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-2 (15-25, 27-25, 21-25, 25-21, 15-12). Top Volley Cisterna: Seganov 1, Tillie 11, Szwarc 8, Sabbi 32, Cavuto 18, Krick 9, Rondoni (L), Cavaccini (L), Onwuelo 0. N.E. Rossato, Sottile, Rossi, Randazzo. All. Kovac. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 4, Rossard 12, Chinenyeze 9, Drame Neto 16, Defalco 14, Cester 7, Sardanelli (L), Rizzo (L), Almeida Cardoso 0. N.E. Chakravorti, Dirlic, Corrado, Gargiulo, Fioretti. All. Baldovin. ARBITRI: Caretti, Rolla. NOTE – durata set: 21′, 33′, 29′, 30′, 20′; tot: 133′. MVP: Sabbi

Classifica SuperLega Credem Banca:
Sir Safety Conad Perugia 54, Cucine Lube Civitanova 50, Itas Trentino 44, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 35, Gas Sales Bluenergy Piacenza 35, Vero Volley Monza 33, Leo Shoes Modena 28, Allianz Milano 26, NBV Verona 22, Consar Ravenna 16, Kioene Padova 13, Top Volley Cisterna 7.

1 incontro in meno Itas Trentino, Vero Volley Monza, Leo Shoes Modena, Kioene Padova

2 incontri in meno Allianz Milano, NBV Verona, Consar Ravenna;

Mercoledì 3 febbraio 2021, ore 19.30
NBV Verona – Leo Shoes Modena

Diretta Eleven Sports
Arbitri: Brancati, Venturi (Pernpruner)
Video Check: Gioia
Segnapunti: Rizzardo

Allianz Milano – Itas Trentino
Diretta Eleven Sports
Arbitri: Vagni, Rapisarda (Rusconi)
Video Check: Lobrace
Segnapunti: Mandelli

Mercoledì 3 febbraio 2021, ore 20.30
Consar Ravenna – Kioene Padova

Diretta Eleven Sports
Arbitri: Santi, Canessa (Pasquali)
Video Check: Tramontano
Segnapunti: Schino

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *