Galatina s’impone a Roma e vola in alta quota.
1 marzo 2021
Un Fasano arrembante pareggia contro la corazzata Casarano
1 marzo 2021

Calabria fatale, si ferma a 12 la striscia di vittorie consecutive di un CJ Basket privo di Azzaro e impreciso al tiro: Matrone (18 punti) non basta

PALLACANESTRO VIOLA REGGIO CALABRIA – CJ BASKET TARANTO 57-55
Viola Reggio Calabria: Salvatore Genovese 15 (4/7, 2/6), Yande Fall 14 (7/9, 0/1), Enrico Maria Gobbato 9 (0/1, 3/6), Marco Prunotto 6 (3/6, 0/0), Giulio Mascherpa 5 (1/6, 1/6), Fortunato Barrile 5 (1/3, 1/2), Edoardo Roveda 3 (0/0, 1/4), Luka Sebrek 0 (0/0, 0/0), Paolo Frascati 0 (0/0, 0/0), Giovanni Centofanti 0 (0/0, 0/0), Federico Romeo 0 (0/0, 0/0). All. Bolignano.
CJ Basket Taranto: Ferdinando Matrone 18 (7/12, 0/1), Nicolas Manuel Stanic 13 (5/9, 1/5), Nicolas Morici 10 (3/9, 0/4), Santiago Bruno 8 (2/5, 1/6), Bruno Duranti 6 (1/2, 0/2), Milos Divac 0 (0/0, 0/1), Riccardo Agbortabi 0 (0/0, 0/0), Nicola Longobardi 0 (0/0, 0/0), Marco Manisi 0 (0/0, 0/0), Andrea Pellecchia 0 (0/0, 0/0), Alessandro Azzaro 0 (0/0, 0/0). All. Olive.
Arbitri: Silvio Faro di Tivoli (RM) e Leonardo Marcelli di Roma. Parziali: 13-8, 13-17, 17-17, 14-13. STAT RC Tiri liberi: 1 / 2 – Rimbalzi: 40 9 + 31 (Yande Fall 10) – Assist: 18 (Giulio Mascherpa 7); STAT TA Tiri liberi: 13 / 20 – Rimbalzi: 33 9 + 24 (Ferdinando Matrone 13) – Assist: 6 (Nicolas Morici, Bruno Duranti 2).

Si ferma in Calabria, per la precisione a Reggio Calabria la corsa del CJ Basket Taranto che incappa in una serata no al tiro e perde la sua imbattibilità dopo 13 partite di campionato. Al PalaCalafiore vince la Pallacanestro Viola 57-55 brava a colpire sempre nei momenti decisivi del match, pronta in avvio di ogni quarto, trascinata da Fall (14 punti con 7/9 al tiro) e dalle triple di Genovese (15 punti) e degli altri per un totale di 8. Tiro che è mancato a Taranto con le polveri bagnate dalla lunga distanza (2/19) e che ha pagato soprattutto lassenza di Azzaro bloccato da un problema fisico e in panchina solo per onore di firma. Matrone (18 pti), Stanic (13) e Morici (10) in doppia cifra stavolta non bastano per ribaltare il risultato.
Coach Olive recupera Stanic ma perde Azzaro. Il capitano va subito in quintetto con Duranti, Bruno, Matrone e Morici. Coach Bolignano risponde con Barrile, Fall, Gobbarto, Mascherpa e Genovese.
Di Matrone il primo canestro del match, calda caldissima la mano dalla distanza della Viola che colpisce con due triple di Mascherpa e Gobbato, 6-2. Morici e ancora Matrone riportano Taranto a contatto, 8-6. Ma è una buona Reggio Calabria che trova in Roveda e Prunotto contributo dalla panchina e unaltra tripla di Genovese chiudendo avanti 13-8 il primo quarto.
Fall e Genovese in apertura di secondo quarto allungano a -8 il gap rossoblu. La reazione arriva, finalmente, quando si accende capitan Stanic, 5 punti in fila e 7-0 break che riportano il CJ in scia. Il sorpasso è maturo e arriva con il canestro di Duranti, 18-19 poi ancora Stanic e Matrone arrotondano a 13-1 il parziale rossoblu. Fall rimette in carreggiata la Viola, prima di unaltra tripla di Genovese per il controsorpasso, 24-23. Finale di primo tempo punto a punto con la Viola che va negli spogliatoi avanti 26-25.
Yande Fall comincia ancora alla grande il terzo quarto, è lui a trascinare la Viola che piazza in uscita dallintervallo un break di 10-2. Taranto come nel primo quarto si ritrova a inseguire e si affida ancora a Matrone che fa 4 punti e dimezza il gap. La tripla di Tato Bruno vale il 40-36 ancora per i padroni di casa prima di altri 4 punti a segno dellineccepibile Matrone che pareggia il conto a 40. Nel finale tripla di Roveda e canestro di Stanic, 43-42 alle soglie dellultimo quarto.
Il CJ paga ancora dazio in avvio, Prunotto e Gobbato a segno per il +6 Viola. A ricucire lo strappo ci pensa il solito Matrone ma come successo in altri momenti cruciali della gara Reggio Calabria trova le triple importanti al momento giusto, prima Barrile e poi Gobbato per il 55-48 a 3 dalla fine. Morici non ne vuole sapere di arrendersi e riporta Taranto a -4 a 2 dalla fine, l1/2 di Duranti dalla lunetta vale il -3 con un minuto ancora da giocare. Ci sarebbe lo spazio per andare almeno ai supplementari ma stavolta, a differenza del recente passato, il ferro sputa le triple in successione di Stanic e Morici. Quando Tato Bruno va in lunetta a 12 dal termine cè ancora una flebile speranza, segna il primo e sbaglia il secondo, il rimbalzo però è preda di Fall che mette la parola fine allimbattibilità rossoblu ma non di certo al campionato del CJ Taranto che domenica al PalaFiom cercherà pronto riscatto, altri due punti, contro Bisceglie, prima di tuffarsi nella seconda fase.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE D2 – 13^ giornata
Alpha Pharma Bisceglie-Pall. Pavimaro Molfetta 67-56
EPC Action Now Monopoli-Tecnoswitch Ruvo di Puglia 57-52
Mastria Sport Academy Catanzaro-Frata Nardò 65-80
Pallacanestro Viola Reggio Calabria-CJ Basket Taranto 57-55                                             

CLASSIFICA:
CJ Basket Taranto 24 12-1
Frata Nardò 18 9-4  
Alpha Pharma Bisceglie 18 9-4  
Tecnoswitch Ruvo di Puglia 14 7-6   
Pall. Pavimaro Molfetta 10 5-8
Pallacanestro Viola Reggio Calabria 8 4-9    
Mastria Sport Academy Catanzaro 6 3-10
EPC Action Now Monopoli 6 3-10
NOTA – Al fianco di ogni squadra indicati punti, vittorie e sconfitte        

PROSSIMO TURNO (14^ GIORNATA, SETTIMA DI RITORNO):  
07/03/2021 18:00 Frata Nardò-EPC Action Now Monopoli
07/03/2021 18:00 Tecnoswitch Ruvo di Puglia-Pallacanestro Viola Reggio Calabria
07/03/2021 18:00 CJ Basket Taranto-Alpha Pharma Bisceglie
07/03/2021 18:00 Pall. Pavimaro Molfetta-Mastria Sport Academy Catanzaro

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *