L’Happy Casa Brindisi sfida Bologna per il secondo posto
13 marzo 2021
La Nations League di Volley a Rimini
13 marzo 2021
A Taranto il lungo minuto di silenzio nel ricordo di Federica e Andrea ne “La Settimana di Federica”

Correva l’ormai lontano giugno 2016 quando Federica De Luca, arbitro nazionale di ruolo B, e il suo piccolo Andrea perdevano la vita in una tragedia familiare a Taranto e da li il mondo della pallavolo ha deciso di ricordarli con una settimana a loro dedicata in cui su ogni campo pugliese si manifestasse in modo diverso il loro ricordo. “La settimana di Federica”, indetta dal CR FIPAV Puglia nel 2017, ha raccolto ormai tanti ricordi da parte di tutte le componenti della pallavolo pugliese, dagli atleti ai tecnici, dalle squadre agli ufficiali di gara, passando per i tanti incontri tenuti nelle scuole tanti dei quali alla presenza dei genitori di Federica, Enzo e Rita che da anni ormai si battono in prima persona per sensibilizzare contro la violenza sulle donne affinchè tragedie del genere non si ripetano mai più. Il lungo minuto di raccoglimento che ha anticipato la sfida di serie A2 maschile tra Prisma Taranto ed Emma Villas Aubay Siena lo scorso mercoledì, ha rappresentato un momento forte di questa settimana. Proprio a Taranto, terra di Federica, nel 2016 avveniva la tragedia, e proprio a Taranto quel minuto di silenzio è stato un segnale forte che il mondo della pallavolo, e il mondo dello sport più in generale ha voluto dare in questa battaglia. Nel silenzio di un PalaMazzola privato del suo pubblico, è stato consegnato un mazzo di fiori ad Enzo De Luca e Rita Lanzon, genitori di Federica, per mano dei massimi dirigenti della Prisma Taranto Antonio Bongiovanni ed Elisabetta Zelatore, alla presenza del Sindaco della città ionica Rinaldo Melucci che si è unito in un momento così forte, quanto significativo, che ha messo in evidenza quanto lo sport sia veicolo di messaggi sociali. Al momento di ricordo tenutosi a Taranto si uniscono le parole della Vice Presidente della Prisma Taranto Elisabetta Zelatore: “È sempre un grande dolore ricordare le persone che non ci sono più, a maggior ragione quando vengono strappate alla vita e ai loro affetti in maniera tragica e violenta. Nel caso di Federica ed Andrea, il loro ricordo ci accompagna sempre perché è stata una tragedia vissuta come tarantini, come pallavolisti e, nel mio caso, anche come donna. La storia di queste meravigliose e sfortunate persone costituisce per tutti noi una pietra miliare per non dimenticare Federica, Andrea e tutte le altre vittime, come loro, di orchi che dovevano proteggerle e che, invece, le hanno annientati con ingiustificata violenza e malvagità. La settimana di celebrazioni per ricordare Federica ed Andrea, indetta dalla FIPAV Puglia, inizia l’8 marzo, giorno della festa della donna. Oggi non festeggiamo la donna, ma vogliamo celebrare l’amore materno di Federica verso il suo Andrea, verso i suoi genitori e verso lo sport che tanto amava. Attraverso lei ricordiamo anche tutte le donne vittime di violenza familiare. Un pensiero affettuoso alla sua mamma ed al suo papà che tanto si sono adoperati e continuano a farlo per conservare il loro ricordo in tutti noi”.
La settimana, aperta dalla giornata di inaugurazione del tensostatico e della panchina di San Giorgio Jonico intitolati a Federica e Andrea, è proseguita con le tante iniziative su tutti i campi pugliesi, a partire dal video girato dalle ragazze della Leonessa Altamura a quello della Nelly Volley e le tante immagini inviate dalle società pugliesi che in questi giorni si sono strette in un grande abbraccio virtuale per non dimenticare, affinchè queste tragedie non accadano mai più.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *