Baroni nuovo allenatore del Lecce
1 giugno 2021
Prisma Taranto: cambia il DG
1 giugno 2021

Il passivo sicuramente non è dei più leggeri. Bernardini e compagni escono sconfitti dal “Domenico Monterisi” per quattro reti a zero contro l’Audace Cerignola ma, con il favore dei risultati degli altri campi del girone H di Serie D, riescono a riconfermare la permanenza in quarta serie, con due giornate di anticipo: il “miracolo sportivo” si è compiuto.
Per la trentaduesima giornata, mister Vito Costantini ritrova gli squalificati De Miranda e Meduri, è costretto a rinunciare al brasiliano Dambros (fermato per un turno dal giudice sportivo) e lascia in panca Melillo, affidando l’attacco al tandem barese Dellino – Lopez, con l’argentino Gentile a rifinire.
Primo tempo per niente spettacolare, poche le occasioni da una parte e dall’altra ma gli ofantini appaiono più in palla e passano al 44’pt con una punizione capolavoro di Loiodice, indubbiamente man of the match, che dal limite dell’area trova il sette e beffa Suma.
Nella ripresa il tecnico biancazzurro butta Melillo nella mischia e cambia modulo ma c’è poco da fare. I padroni di casa, sulle ali dell’entusiasmo, colpiscono una traversa con Russo al 9’st e raddoppiano al 25’st con Malcore, su azione personale. Al 34’st trovano il tris con Russo ispirato dal Loiodice che riesce a togliersi la soddisfazione della doppietta al 44’st con un gran tiro da fuori area che non lascia scampo a Suma. «Abbiamo retto bene un tempo – ha commentato a fine gara il tecnico biancazzurro – dopo il primo gol abbiamo anche avuto una piccola reazione ma con il raddoppio di Malcore abbiamo mollato. Dispiace per il risultato ma sono felice per aver raggiunto matematicamente la salvezza, obiettivo tanto agognato e sudato sul campo. Non dimentichiamo dove eravamo e quanto di straordinario hanno fatto questi ragazzi. Adesso cercheremo di ricaricare le pile per riabbracciare al meglio il nostro pubblico domenica prossima contro il Picerno. Lavoreremo per dare loro l’ultima soddisfazione e per festeggiare insieme il raggiungimento della matematica permanenza in D».
TABELLINO
Audace Cerignola-Us Città di Fasano: 4-0 (1-0) Audace Cerignola: Fares, Silletti, Russo, De Cristofaro, Manzo, Acampora (42’st Lioce), Otranto Godano (29’st Esposito), Muscatiello (46’st Nardella), Malcore, Loiodice, Verde (22’st Barrasso).
A disposizione: Guarnieri, Ciafardini, Amabile, Spinelli, Salvemini.
Allenatore: Pazienza. Us Città di Fasano: Suma, Camara, Dorval, Meduri, Lopez Petruzzi, De Miranda, Gille (13’st Amoruso), Bernardini (1’st Melillo), Lopez (39’st Trovè), Gentile (25’st Losavio), Dellino.
A disposizione: Pontet, Urquiza, Urruty, Maffini, Taddeo.
Allenatore: Costantini.
Reti: 44’pt, 44’st Loiodice (C), 25’st Malcore (C), 34’st Russo (C). Arbitro: Nuzzo di Seregno. Ammoniti: Meduri (F), Bernardini (F), Acampora (C), Fares (C), De Miranda (F), Silletti (C), Melillo (F).
Rec. 2’pt; 5’st.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *