Volley Nations League: Italdonne battute dal Belgio
20 giugno 2021
Roseto porta Nardò a gara 5
20 giugno 2021
APULIA TRANI 2
 
LECCE WOMEN 0
 
 
Apulia Trani: Mariano (46′ st Di Bari), Spallucci, Delvecchio, Sibilano, Teixeira (15′ st Corvasce), Simao, Cottino, Chiapperini (22′ st Gargano), Sgaramella, Ventura, De Almeida (44′ st Di Benedetto). In panchina Palmisano, Ponzo, Mallardi, Vitobello, Manta. Allenatore Francesco Mannatrizio.
 
Lecce Women: Shore (27′ st Rizzon), Tomei, Felline, Guido, Costadura (18′ st Bocchieri), Marsano, Cucurachi, Maci (18′ pt (De Benedetto), Cazzato, D’Amico, Bisanti (25′ st Durante). In panchina: Spedicato, Polo, Tirabassi. Allenatrice: Vera Indino.
 
Arbitro: Petraglione di Termoli.
 
Marcatrici: pt 3’ Delvecchio (T) su rigore; st 4′ Delvecchio (T) su rigore.
 
Note: gara a porte aperte con capienza ridotta. Ammonita: Bocchieri (L). Recupero: 1′ pt; 4′ st.
 
 
 
La classica sconfitta di rigore per il Lecce Women in occasione dell’ultima giornata di campionato. Le giallorosse cadono sul campo dell’Apulia Trani con il punteggio di 2-0 a favore delle tranesi a segno con Delvecchio, autrice di un calcio di rigore per tempo. Non è l’epilogo auspicato alla vigilia dalle giallorosse che speravano di tornare a casa con un risultato positivo. Il campo però ha detto che solo l’Apulia Trani ha dimostrato di voler vincere a tutti i costi mentre le giallorosse probabilmente erano già con la testa alle vacanze. La sconfitta maturata al comunale di Trani non muta però la classifica: il Lecce Women chiude la stagione al quarto posto, alle spalle delle big Palermo, promosso in serie B, Chieti e Res Roma. “Speravo in qualcosa di meglio, mi rendo conto però che non avendo più obiettivi da perseguire diventa difficile trovare gli stimoli giusti per affrontare una partita giocata sotto un sole cocente, con temperature estive – ha detto all’allenatrice Vera Indino -. Ne ho approfittato per dare spazio alle nostre giovani: Miriam Bisanti, in gol a 14 anni domenica scorsa contro il Chieti, e Aurora Maci, 15 anni, hanno giocato dall’inizio mentre nel corso del secondo tempo ho fatto entrare Sara Bocchieri, pure lei 14enne”. Vale la pena ricordare che per Maci e Bocchieri si è trattato dell’esordio in serie C. “Il futuro? Abbiamo già cominciato a gettare le basi per il prossimo campionato di serie C – conclude Indino – ora però ci concentriamo sul finale di stagione del settore giovanile e sull’Open Day di giovedì 1 luglio”. In chiusura i ringraziamenti “all’Apulia Trani per l’ottima ospitalità e il terzo tempo per festeggiare la fine di un campionato lungo e difficilissimo per tutti”.
 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *