Nazionale Femminile: le azzurre cedono ancora al tie-break contro la Serbia
8 luglio 2021
Canottaggio – Racice. Mondiali Under 23: l’Italremo in finale con due barche
8 luglio 2021

C’era attesa per gli azzurri con il biglietto per Tokyo, al Triveneto Meeting di Trieste. E nello sprint, sulla pista dello stadio Grezar, non tradisce la primatista italiana della staffetta 4×100 Irene Siragusa (Esercito), seconda nei 100 metri con lo stagionale eguagliato di 11.41 (-0.2), battuta soltanto dalla giamaicana Shockoria Wallace (11.32) e davanti all’altra jam Kasheika Cameron (11.48) e all’australiana Jacinta Beecher (11.54). Quinta Alessia Pavese (Aeronautica, 11.62), sesta Johanelis Herrera (Aeronautica, 11.70, dopo l’11.65/+0.4 della batteria). La velocista senese pareggia il proprio miglior risultato dell’anno che aveva realizzato a Kladno, in Repubblica Ceca, nella stessa giornata del 22.99 nei 200 metri, e si prepara a volare alle Olimpiadi dove farà parte del gruppo-staffetta. Nei 110hs, un altro dei convocati azzurri per i Giochi, Hassane Fofana (Fiamme Oro), si aggiudica la gara con 13.62 (-0.7), nell’ultima uscita pre-Tokyo: l’azzurro si lascia alle spalle il colombiano Yohan Chaverra (13.71) e lo statunitense Jarret Eaton (13.78). Alice Mangione (Esercito) è la migliore delle italiane nei 400 metri: la tricolore chiude al terzo posto con il tempo di 52.68, dietro a Sada Williams (Barbados, 51.60) e Junelle Bromfield (Giamaica, 51.77). La sudafricana Dalene Mpiti (52.96) mette in fila le altre italiane: quinta Virginia Troiani (Cus Pro Patria Milano, 53.48), sesta Raphaela Lukudo (Esercito, 53.62), settima al rientro dopo quattro mesi Rebecca Borga (Fiamme Gialle, 53.70), ottava Ayomide Folorunso (Fiamme Oro, 53.77). 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *