Canottaggio – Plovdiv, Mondiali Junior. Italia in semifinale con tre barche.
11 agosto 2021
U.S. Lecce: cessione Ortisi e Pani
11 agosto 2021

Agli azzurrini non basta aver battuto più valide (9 contro 6): la differenza la fanno sei punti cechi nel terzo attacco. L’Italia perde 7-3 una partita spartiacque per il cammino europeo ma nulla è compromesso. Decisive saranno le prossime due partite contro Ungheria (oggi, ore 15) e Francia (giovedì 12 agosto ore 12.15).

Una sfortunata sconfitta per 7-3 (a dispetto del risultato, la partita non ha evidenziato alcuna inferiorità qualitativa da parte della squadra azzurra) contro la Repubblica Ceca complica, ma non compromette, il percorso di Italia Baseball U-12 che paga a caro prezzo qualche disattenzione di troppo ma soprattutto una giornata negativa con gli uomini in base, come dimostra il dato di una sola battuta su nove turni con corridori in posizione punto.

La partita comincia con la Repubblica Ceca che prova a mettere pressione sin da subito al partente Federico Magalotti (2IP, 3H, ER, BB, 3K) ed alla squadra azzurra: con un eliminato, una base su ball (Ondrej Bilek) ed un singolo (Jakub Kliner) provano a mettere Magalotti all’angolo, ma il lanciatore scelto da Stefano Burato risponde con freddezza prima con un quinto lancio ben assestato che manda a vuoto Richard Hladky per il secondo strikeout della sua breve uscita, poi con la giocata in terza di Matteo Chinello, uno dei migliori, che si occupa del terzo out. L’Italia risponde a tono e prova a far impazzire Petr Fejt portando in base i primi due battitori grazie ad una valida al centro di Dario Lomi ed una smorzata di Elia Plusigh sul lanciatore. È proprio qui, tuttavia, che comincia il leitmotiv che accompagna tutta la partita, le difficoltà delle mazze di Burato con gli uomini in base: quindi la difesa ceca si salva con due strikeout fondamentali da parte di Fejt su Patrik Silva (1-3) e Matteo Chinello (1-3, PBC), poi con una volata sul seconda base battuta da Magalotti (1-3).

Nonostante l’apparente freddezza delle mazze nel primo inning, la partita impiega poco a sbloccarsi: succede subito nel secondo inning, con due eliminati, grazie ad un singolo di Adam Tosovsky sull’ottavo lancio di Magalotti, che poco dopo impiega soltanto due lanci per chiudere l’attacco avversario. La risposta azzurra però è nell’aria e arriva nella parte bassa: Mattia Pasotto e Alida Campioni si portano in base con quattro ball e, dopo i terzi strike girati a vuoto da Pablo Suarez e Francesco Carlini, è un errore dell’interbase su una rimbalzante di Dario Lomi a mandare a casa Pasotto. Vicino al limite di lancio, Magalotti non torna sul monte per il terzo inning. Al suo posto Thomas Cechet, con Magalotti spostato nell’esterno destro. L’inizio sembra buono per il nuovo entrato (strikeout su Ondrej Bilek) ma poi un singolo (Jakub Kliner) e tre basi su ball consecutive portano al punto del nuovo sorpasso ceco ed all’ingresso di Michele Dal Pozzo (2IP, H, 2R/1ER, 2BB, 3K) che, minato anche da due infortuni difensivi in seconda base, e da una battuta valida nell’esterno centro da parte di Adam Tosovsky, non riesce a fermare l’attacco avversario, che produce altri cinque punti. L’Italia riporta la testa fuori al cambio campo con il secondo inside-the-park home run in due partite di Matteo Chinello (quest’ultimo arrivato su una lunga volata che cade proprio all’angolo tra l’esterno centro e l’esterno destro). La lunga battuta di Chinello dà la carica ai suoi compagni che con tre singoli consecutivi (Federico Magalotti, Mattia Pasotto e Alida Campioni) segnano anche il punto del 7-3 prima di uno sfortunato doppio gioco battuto da Pablo Suarez che pone fine al “rally”.

I battitori azzurri si procurano altre buone occasioni nel quarto inning (valide di Dal Pozzo e Silva) e nel quinto inning (linea di Pasotto al centro) ma non concretizzano salvando di fatto la Repubblica Ceca, che nel sesto trova tre veloci out per chiudere la partita. Nelle fila azzurre ottima la prestazione di Matteo Chinello che oltre all’home run si occupa anche degli ultimi cinque out del monte azzurro (1.2IP, H, BB, 4K).

Per l’Italia fondamentali le prossime due partite: contro l’Ungheria oggi alle ore 15 e contro la Francia (che questa mattina ha sconfitto la Polonia per 21-0 al terzo inning e che nel pomeriggio dovrà affrontare la Repubblica Ceca) domani, giovedì 12 agosto, alle ore 12.15.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *