Leo Shoes Casarano sconfitta con Tuscania
20 marzo 2022
Lecce: Daka convocato in Under 19
21 marzo 2022

L’aveva chiesta in settimana mister Bua una prestazione di carattere, ricordando che solo attraverso una prova unitaria, corale e dai comuni intenti si poteva saltare il fossato. Lo aveva ribadito Lotito, in un suo pensiero-azione che il gruppo è un valore sacro da inseguire e che si raggiunge solo attraverso il sacrificio individuale della propria voglia di essere protagonisti. Questo stralcio delle sue dichiarazioni infrasettimanali…….”Io credo fortemente nell’obiettivo salvezza e so anche che l’unico modo per raggiungerlo è farlo insieme, guardandoci viso a viso e contagiandoci con l’entusiasmo passionale che non dovrà mai venir meno”, hanno trovato terreno fertile e sono state l’additivo adatto ad una prova maiuscola finita con una meritata vittoria.

Gara giocata razionalmente dai blucelesti salentini. Titubanti nel primo set, battaglieri nel secondo, imperiosi nel terzo, freddi calcolatori nel quarto sul punteggio di 22-22 in cui Buracci e Lotito non hanno perso la trebisonda, gestendo con manualità gli attacchi letali per gli ospiti.

I^ set

Caratterizzato da un avvio sprint dei napoletani (4-8) con Lugli e Sorrenti molto attivi, che costringono il tecnico galatinese a bruciare i due time out a disposizione sul 4-8 e sul 11-16.

Reagiscono Lotito e Giljanovic che accorciano con un break di +3, Pepe sembra un tarantolato per quanta grinta trasudino i suoi attacchi (19-23), ma nonostante l’errore di Deserio per il 21-24, la frazione di gioco è degli ospiti: un set a zero.

II ^set

La parità nel punteggio per più di due terzi di set (8-8 ,15-15) denota un agonismo difficile da domare in ambedue i sestetti. In avvio un triplo Lotito (7 punti) sfoggia il meglio del suo repertorio: pipe, diagonale e mani-fuori. Buracci(5) e Pepe(3) non sono da meno e rispondono ad un Lugli efficacissimo (8 punti pari ad un 64% di attacchi). Lotito sente il momento, apre un break di +5 (21-16), con Giljanovic che con due muri cielo annienta Fantauzzo (21-16). Intanto Illuzzi prende il posto di Aprea dolorante, Deserio risponde al primo tempo di Antonaci (20-23) ma Buracci e Lotito non concedono spazi (25-21) ed è un set pari.

III^set

Lotito apre con due ace, Giljanovic è molto attivo servendo in salto con notevole potenza e creando difficoltà a Peripolli sostituto da Fantauzzo per il 9-6. Incrementano il vantaggio i ragazzi di mister Bua (15-10) costringendo all’errore Peripolli che lascia il posto a Fantauzzo. Giljanovic gioca un mani e fuori che vale il punto numero 18, Antonaci mura l’opposto sorrentino (19-11) e Pilotto serve out (20-12). L’affondo finale del croato di casa ed un primo tempo di Pepe, che sigla il punto 25, portano sul 2-1 il conto dei set.

IV^ set

Cresce a muro la squadra di mister Bua. Antonaci e Pepe mettono il bavaglio rispettivamente a Sorrenti e a Lugli (8-6), Giljanovic ritrova lo smalto ed affonda i colpi, ma l’opposto ospite non demorde tenendo il punteggio in parità (14-14). Lo strappo con un break di +4 è opera di Buracci, con Giljanovic che concretizzza il 19-15. Si blocca Efficienza Energia sotto i colpi di Sorrenti.Si mette in proprio lo schiacciatore napoletano murando anche Lotito e Buracci per un 19-20 che fa rivivere lo spettro di una caduta verticale dei galatinesi. Non è così. Lotito spara un diagonale a cui il secondo arbitro sottrae il punto fischiando un’invasione a Deserio. Antonaci mura in cielo, Buracci si galvanizza con un pallonetto delizioso, Lotito risponde ad una murata subita con un mani e fuori da manuale (24-22) per poi chiudere set e gara per una vittoria meritatissima.

Il dato statistico più rilevante indica nelle percentuali ricettive positive di Lotito (79%), Giljanovic (65%) e Sardanelli (52%) la chiave di volta di questa gara in cui Latorre poche volte si è trovato in difficoltà. La distribuzione quasi mai scontata e la chiamata alle conclusioni, ben 15 per un 47% di efficacia, del centrale Pepe dalla carica agonistica irrefrenabile, hanno inciso in modo determinante sul risultato finale.

Ora la strada è tracciata: se la si percorrerà con queste caratteristiche nelle ultime tre gare, non avrà niente di cui lamentarsi il gruppo di mister Bua.

Tabellino

EFFICIENZA ENERGIA GALATINA-SHEDIRPHARMA MASSA 3-1(21-25,25-21,25-17,25-22)

Massa: Aprea 2, Illuzzi, Lugli 23, Pilotto 6, Fantauzzo 6, Peripolli, Denza(L), Sorrenti 13, Imperatore, Grimaldi, Deserio 9 All. Esposito Nicola

Galatina: Apollonio(L), Pepe 10, Lotito 23, Giljanovic 16, Calò(ne), Sardanelli(L), Latorre 1, Antonaci 7, Lentini 1, Buracci 18 All. Bua Giuseppe

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *