COPPA EUROPA SPADA MASCHILE – Trionfo delle Fiamme Oro in Germania
16 maggio 2022
Prisma Taranto Volley: entra a far parte lo schiacciatore Andreopoulos Charalampos.
16 maggio 2022
Lecce Women: Alexandersson; Bocchieri (25’ pt Coluccia), Bengtsson, Felline, Rollo (46’ st Monno); Guido (25’ st Spedicato), De Benedetto (31’ st Bisanti), Tomei, Bergamo (36’ st Depunzio); Marsano, Prambrant. In panchina: Ouacif, Crusafio, Di Lorenzo. Allenatrice Vera Indino.
Vis Mediteranea Soccer: Pascale, Di Palma (17’ st Calvanese), Paolillo, Petrosino, D’Arco (18’ st Gorrasi), Severino (1’ st Cozzolino), Sabatino, Mazza (46’ st Donnarumma), Cuomo, Olivieri, Minella. In panchina: Boccia, Galdi, Piccolo. Allenatrice Valentina De Risi.
Arbitro: Ursini di Pescara.
Marcatrici: nel pt 4’, 16’ Marsano (L); 33’ Prambrant (L); nel st 5’ Bergamo (L); 46’ Sabatino (V).
Note: spettatori circa 100. Recupero: pt 5’; st 4’.
Il Lecce Women cala il poker e torna al successo. Niente da fare per le salernitane della Vis Mediterranea contro un Lecce deciso a riscattare un periodo negativo, tra infortuni di una certa gravità e sconfitte. Nonostante le numerose assenze, le ragazze di Vera Indino hanno dominato la scena sbloccando subito il risultato e chiudendo i contri già nel primo tempo, terminato sul punteggio di 3-0 per le salentine grazie alla doppietta di Asia Marsano e al gol di Linnea Prambrant direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo. Poi, ad inizio di ripresa, Catia Bergamo ha calato il poker e solo a quel punto le giallorosse hanno calato la presa concendo qualche azione anche alle ospiti che, però, solo nel finale hanno trovato la rete della bandiera realizzata da Sabatino.
“Ci tenevamo tantissimo a tornare alla vittoria e questa volta devo dire soltanto grazie alle mie ragazze, protagoniste di 60 minuti di buon calcio, fatto di triangolazioni, sovrapposizioni, inserimenti senza palla e condito da quattro gol. Certo, con un po’ di freddezza e precisione avremmo potuto rimpinguare il bottino ma va bene così. Ora faremo di tutto per chiudere la stagione al meglio nelle ultime tre partite contro Rever Roma, Fesca Bari e Grifone Gialloverde. Certo, ci vorrà ancora tanto impegno per sopperire alle numerose assenze per infortunio. Oltre al capitano Serena D’Amico, la cui stagione è già finita in anticipo da un paio di settimane, ora anche il portiere Sara Alexandersson rischia concretamente di rimanere fuori nelle ultime tre partite”. Va detto che D’Amico dovrà essere operata al ginocchio destro e tornerà a disposizione per l’inizio della prossima stagione mentre il portiere Alexandersson nella gara di ieri ha subito un infortunio alla mano sinistra.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *