SWS UNDER 15 ULTIMO TURNO FASI PRELIMINARI.
26 maggio 2019
Comunicazione sociale.
28 maggio 2019

Una mail indirizzata a tutti i presidenti, dirigenti delle federazioni e al numero uno del Coni, Giovanni Malagò, con oggetto Ordine di servizio. Eccolo il primo atto del numero uno di Sport & Salute, Rocco Sabelli. Ad accompagnare il nuovo organigramma, che integra l’attuale struttura organizzativa con le nuove funzioni necessarie e, allo stesso tempo, la semplifichi accorpando alcune di quelle esistenti, anche una lettera in cui viene tracciata la via che si vuole percorrere. «Il primo passo di questo percorso è necessariamente rappresentato dalla definizione di un assetto organizzativo più funzionale ed efficiente e dalla individuazione della squadra manageriale responsabile della sua realizzazione». Inoltre Sabelli spiega di aver voluto «presidiare personalmente, con una responsabilità ad interim, la nuova funzione di Strategia, Sviluppo e Innovazione per imprimere la spinta necessaria a delineare la nuova e più ampia missione della Società». Infine un appello a tutti i presidenti e dirigenti a cui si chiede un contributo di disponibilità per superare «gli inevitabili problemi di avviamento».

LE FUNZIONI
Da subito sono state individuate diverse Funzioni di primo livello richieste dai nuovi compiti previsti dalla nuova legge. Rispetto al vecchio organigramma sono state eliminate circa 7 o 8 riporti diretti, accorpando attività e facendone confluire altre sotto responsabilità coerenti. Per ricercare unitarietà e sinergie con il Coni, la funzione Attività per la segreteria generale viene affidata a Carlo Mornati che di fatto gestirà il supporto alla commissione impianti, gestirà vigilanza, il registro delle società sportive, gli statuti e i regolamenti, avrà la segreteria degli organi di giustizia sportiva, i centri di preparazione olimpica e i servizi di squadra. I rapporti con i media saranno affidato alla responsabilità di Danilo Di Tommaso. Come detto la funzione di Strategia, Sviluppo e Innovazione sarà nelle mani del presidente Sabelli. Si occuperà di perseguire maggiori sinergie con le strutture delle federazioni, delle Discipline Sportive, degli Enti di Promozione e dei gruppi Sportivi Militari che operando in accordo con il Coni. Curerà le attività di responsabilità sociale, erogazione di progetti di formazione innovativi con la Scuola dello Sport per lo sviluppo di competenze tecniche e manageriali. L’elaborazione per la tutela della salute e lo svolgimento di una sana pratica sportiva. E infine il coordinamento e la raccolta di dati e l’analisi con il centro studi e osservatori statistici dello sport. La funzione Marketing e Business sarà affidata Diego Nepi. Le infrastrutture, sistemi e ingegneria dello sport saranno gestite da Francesco Romussi. In questa funzione confluisce l’unità operativa sport e periferie. Fabrizio Raymondi avrà la funzione più delicata ossia l’assegnazione di risorse pubbliche agli organismi sportivi e l’ulteriore controllo sull’utilizzo delle stesse. Francesco Soro gestirà le relazioni con gli stakeholders, i progetti speciali e gli affari legislativi. Risorse umane e organizzazione a Riccardo Meloni. Marco Befera si occuperà di corporate. Valeria Panzironi degli affari legali e Gennaro Ranieri della funzione acquisti.

Fonte:Il Messaggero.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *