Lecce. Ancora esito incerto per due test molecolari
22 novembre 2020
Virtus Francavilla: un pari a Foggia
22 novembre 2020
Giornata di recupero per la Nazionale Italiana Rugby che prosegue la preparazione verso la terza giornata della Autumn Nations Cup in programma sabato 28 novembre contro la Francia alle 21.10 allo Stade de France di Parigi. La partita sarà trasmessa in diretta su Mediaset Canale 20 con telecronaca di Gianluca Barca e commento tecnico di Mauro Bergamasco.

Dal ritorno in campo ad ottobre, uno dei volti nuovi dell’Italrugby è quello di Paolo Garbisi, sceso in campo da titolare con la maglia numero 10 nelle tre partite disputate dagli Azzurri: “Quando ho iniziato a giocare a rugby l’unico mio obiettivo era quello di divertirmi. Con il passare del tempo – ha esordito il mediano di apertura della Nazionale – è uscito fuori il mio carattere: sono competitivo e quando non vincevo… non la prendevo bene. Crescendo e seguendo tutta la trafila delle Nazionali giovanili ho capito che quello che da bambino per me era solo un divertimento si sarebbe potuto trasformare in un lavoro”.

Allenamento e migliorarsi costantemente sono le basi per ogni atleta: “Al termine di ogni seduta dedico tanto tempo alle skills personali: calci ai pali, calcio in touche, prese al volo. E’ una parte importante perché mi consente di affrontare queste situazioni di gioco in partita con maggiore confidenza”.

Sul nuovo gruppo creatosi in Nazionale: “Sin da subito Franco Smith ha impostato il suo lavoro coinvolgendo i giovani. Questa decisione per me assume una connotazione positiva per vari aspetti, non ultimo avere qui in squadra compagni con cui ho condiviso i raduni delle Nazionali giovanili, fattore che mi ha permesso di ambientarmi meglio in un gruppo che – tra staff e giocatori – ci ha messo nelle migliori condizioni per lavorare”.

CLICCA QUI PER L’INTERVISTA COMPLETA A GARBISI

Tra i nuovi compagni di squadra di Paolo Garbisi c’è una leggenda del rugby italiano come Leonardo Ghiraldini che, contro la Scozia, ha collezionato il caps numero 105: “E’ un privilegio potersi allenare e giocare con atleti del calibro di Leonardo. E’ un valore aggiunto per tutti. Porta tanta esperienza ed entusiasmo: è un atleta che non molla mai. Quando io ho iniziato a giocare a rugby, lui ha esordito in Nazionale. E’ un dato strano che evidenzia la sua costanza e la sua passione che lo hanno portato ad essere qui ancora oggi”.

L’annullamento della partita contro le Fiji ha spostato il focus direttamente sul prossimo match contro la Francia: “Come noi, hanno iniziato un processo di rinnovamento della rosa da qualche anno con giovani prospetti di alto livello. Ci aspetta una partita intensa e dura sul lato fisico. Sono sicuro che i giorni in più che abbiamo ha disposizione ci consentiranno di prepararla al meglio” ha concluso Garbisi.

Nella giornata di domani l’Italrugby tornerà ad allenarsi sul campo del CPO Giulio Onesti a Roma in vista del prossimo impegno contro i transalpini.  

 
     
     
     
   
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *