Coscione (Prisma Taranto): “Tre punti importanti per la classifica”
7 marzo 2021
Sedicesima vittoria per Galatina: anche Pineto deve arrendersi
9 marzo 2021

SECONDA SFIDA DEL GIRONE I DOPO LO STOP INTERNO ALLESORDIO CONTRO LHAPOEL HOLON. BRINDISI OSPITA IL TEAM TURCO IN CUI FIGURANO DUE EX: AMATH MBAYE E SEK HENRY.
Archiviato lo sfortunato esordio nei playoffs di Basketball Champions League, nella sconfitta interna al fotofinish contro l’Hapoel Holon, smaltita dalla netta vittoria esterna in campionato sul campo della Fortitudo Bologna, è tempo per la Happy Casa Brindisi di rituffarsi nella competizione europea.
Martedì sera, il PalaPentassuglia sarà teatro della seconda sfida del girone I contro il turchi del Pinar.

Il Karsiyaka Spor Kulubu è una polisportiva turca attiva nel calcio, pallacanestro e pallavolo.
La società cestistica viene fondata nel 1966 con sede a Smirne, vincitrice di due campionati nazionali (1986/87 e 2014/15), una coppa di Turchia (2014) e due Supercoppe (1987 e 2014).

La squadra è attualmente seconda in classifica nella Basketbol Super Ligi, alle spalle della capolista Efes Pilsen e davanti al Fenerbahce grazie a uno score di 19 vittorie e 4 sconfitte stagionali.
Allenata dallesperto coach Ufuk Sarica, ex giocatore dal palmares di sei campionati nazionali vinti con Efes Pilsen, nel 2019 è tornato alla guida del Pinar dopo aver vinto il titolo nel 2013/14 intervallato dall’esperienza al Besiktas e alla nazionale maggiore.

In regular season BCL ha superato brillantemente il girone in cui figurava la Fortitudo Bologna, infilando una striscia positiva attiva di quattro vittorie consecutive. Il miglior realizzatore, nonché top scorer dellintero torneo con 77 punti, è lala Raymar Morgan a 18.9 punti a partita in soli 24 minuti medi di utilizzo, serio candidato a MVP della stagione. La cabina di regia è affidata allex Virtus Bologna Tony Taylor, assistman di squadra a 4.1 di media, vincitore della competizione con le Vnere nella stagione 2018/19. Grande esperienza dalla panchina garantita dal classe ‘86 Semih Erden, centro e pilastro della nazionale turca, scelta NBA nel 2008 dai Boston Celtics e capitano di mille battaglie sportive.

Il Pinar Karsiyaka è la migliore difesa della Basketball Champions League 2020/21 concedendo solo 73 punti e 68 possessi di media agli avversari, dato più basso dellintera manifestazione.
Il match valido per la seconda giornata del gruppo I sarà l’occasione per ritrovare due ex NBB ora in forza al team turco. Amath MBaye, ala francese che ha lasciato un buon ricordo nella sua annata a Brindisi nel 2017/18 con coach Sacchetti in panchina, e il play americano di passaporto giamaicano Sek Henry, 6 partite all’attivo in biancoazzurro a inizio stagione 2014/15 completando poi l’annata italiana all’Orlandina. MBaye tornerà da avversario per la seconda volta al PalaPentassuglia dal match perso in canotta Virtus Bologna nel dicembre 2018 per 89-81.

Nella partita di esordio nei Playoffs il Pinar ha vinto il primo derby turco sconfiggendo in casa il Tofas Bursa con il punteggio di 78-70. MVP Amath MBaye autore di 25 punti con 10/14 al tiro.

Queste le parole di coach Vitucci alla vigilia della partita numero due nei playoffs: Dovremo essere bravi ad adattarci al cambio di competizione tra campionato e Champions, modificando approccio e stile di gioco a seconda delle situazioni. L’urgenza della posta in palio nei playoffs ce lo richiede. Lavversario che andiamo a incontrare è probabilmente la squadra più forte del girone, una finta seconda pescata nell’urna del sorteggio. Dovremo fare una prestazione di ottima qualità per tutto l’arco dei quaranta minuti.

Palla a due martedì sera alle ore 20.30 al PalaPentassuglia, match visibile su Eurosport Player e in diretta radiofonica sulle frequenze di Ciccio Riccio.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *