Lecce: arriva anche Blin
23 giugno 2021
Volley Nations League: l’Italia chiude battendo la Germania
23 giugno 2021
ATLETICA, SARA DOSSENA RINUNCIA ALLA MARATONA OLIMPICA
Sara Dossena non parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo. La maratoneta azzurra che aveva ottenuto lo standard di qualificazione nel marzo del 2019 correndo a Nagoya in 2h24:00 ha deciso a malincuore di rinunciare all’evento a cinque cerchi, viste le attuali condizioni fisiche che non le consentono di essere competitiva in Giappone: sabato 7 agosto non sarà al via della maratona olimpica all’Odori Park di Sapporo. “Con un nodo alla gola ho deciso, insieme al mio staff, di rinunciare alle Olimpiadi – le sue parole in un post sui social – Ci ho provato, ci ho creduto, ho lavorato al massimo delle mie possibilità ma ho fallito. Nonostante abbia ottenuto il minimo olimpico non sono in condizione fisica di onorare la maglia azzurra con la mia partecipazione. L’ho sempre detto: a Tokyo non andrò soltanto per dire ‘ho fatto le Olimpiadi’. Non ci sono colpe, non ci sono scuse ma solo la consapevolezza della realtà attuale. Ora stop, reset e restart. Perché se si cade ci si rialza sempre!”. Nello scorso dicembre la 36enne bergamasca della 101 Running, allenata da Maurizio Brassini, si era sottoposta a un intervento al piede sinistro. Nel 2017 Dossena ha debuttato in maratona con il sorprendente sesto posto di New York, dopodiché è stata sesta agli Europei di Berlino del 2018 e argento a squadre. Si è invece ritirata ai Mondiali di Doha nel 2019. Dal presidente della FIDAL Stefano Mei l’incoraggiamento alla maratoneta: “Sono molto dispiaciuto che Sara non partecipi, speravamo di averla recuperata – le sue parole – la sua è una scelta coraggiosa, non è da tutti rinunciare alla maglia azzurra: personalmente so cosa significhi dover dare forfait a poche settimane da un’Olimpiade. Ma siamo certi che continuerà a essere uno dei punti di riferimento della maratona italiana”.
LEGGI: http://www.fidal.it/content/Sara-Dossena-rinuncia-alle-Olimpiadi-di-Tokyo/133969

AZZURRI AL QUIRINALE VERSO LE OLIMPIADI
A un mese esatto dall’inizio delle Olimpiadi di Tokyo, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato la squadra italiana. Alla cerimonia, nei giardini del Palazzo del Quirinale, ha preso parte una folta delegazione di oltre 200 tra atlete e atleti, tecnici e dirigenti, guidati dal presidente del CONI, Giovanni Malagò, e dal presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, con l’intervento di Valentina Vezzali, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport. Il presidente della FIDAL Stefano Mei ha accompagnato una rappresentanza di azzurri dell’atletica: Roberta Bruni (salto con l’asta), Yassine El Fathaoui (maratona), Leonardo Fabbri e Zane Weir (getto del peso), Ayomide Folorunso (400 ostacoli), Eleonora Giorgi (20 km marcia), Larissa Iapichino (salto in lungo), Marcell Jacobs (100 metri) e Davide Re (400 metri).
LEGGI: http://www.fidal.it/content/Azzurri-al-Quirinale-verso-le-Olimpiadi/133971

ASSOLUTI -2: A ROVERETO JACOBS E TANTE PUNTE AZZURRE – LE SFIDE MASCHILI
Tutti gli occhi su Marcell Jacobs: batterie dei 100 metri sabato alle 18.40, finale alle 20. Il recordman italiano è la maggiore attrazione degli Assoluti di Rovereto (25-27 giugno) che al maschile propongono tanti nomi da non perdere. Tra i più attesi Fausto Desalu nei 200, i quattrocentisti Davide Re ed Edoardo Scotti, nei 110hs il bronzo europeo indoor Paolo Dal Molin, 400hs per Alessandro Sibilio, il triplo con Emmanuel Ihemeje, il lungo con Filippo Randazzo, Leonardo Fabbri nel peso con la novità Nick Ponzio, fresco di cittadinanza italiana. 

ROVERETO 2021 – TUTTI GLI ISCRITTI DEGLI ASSOLUTI

PROGRAMMA ORARIO E INFO UTILI

SPRINT – È l’uomo più atteso dei Campionati. Il primatista italiano dei 100 metri Marcell Jacobs (Fiamme Oro) onora gli Assoluti dopo l’ottimo rientro di domenica scorsa a Chorzow in 10.06, per interrompere un digiuno dalle gare che durava da 38 giorni, ovvero dal fantastico 9.95 di Savona, record italiano e attuale migliore prestazione dell’anno in Europa. Il campione europeo indoor dei 60 metri non manca l’appuntamento con il titolo italiano da tre edizioni (Pescara 2018, Bressanone 2019 e Padova 2020) e logicamente è il principale candidato al successo. Non ci sarà il finalista mondiale Filippo Tortu e nemmeno la novità Lorenzo Patta  che sta recuperando da un fastidio all’adduttore post Europei a squadre, ma è annunciato il ritorno dello junior Matteo Melluzzo (Fiamme Gialle), 10.25 a Savona a un decimo dal record italiano U20, frenato da un guaio muscolare nella batteria dei Tricolori giovanili di Grosseto. Al via anche Wanderson Polanco (Atl. Riccardi Milano 1946) sceso a 10.26, Antonio Moro (Delogu Nuoro) già 10.29, i medagliati della scorsa edizione Roberto Rigali (Bergamo Stars) e Andrea Federici (Atl. Biotekna) e il primatista italiano della 4×100 Federico Cattaneo (Aeronautica). Nei 200 l’attenzione è tutta sul vincitore agli EuroTeam Fausto Desalu (Fiamme Gialle) e su Antonio Infantino (Athletic Club 96 Alperia). Due titoli a testa, Desalu nel 2016 e 2017, Infantino nel 2019 e 2020: entrambi hanno corso in 20.48 in stagione. Da seguire anche il primatista italiano della 4×100 Davide Manenti (Aeronautica) e Diego Aldo Pettorossi (Libertas Unicusano Livorno). Ricca di fascino anche la sfida dei 400 metri: prima di riunire le forze per la staffetta 4×400 a Tokyo, incrociano le armi per il titolo italiano Davide Re (Fiamme Gialle), l’unico azzurro sotto i 45 secondi (44.77 nel 2019), il campione in carica Edoardo Scotti (Carabinieri), l’altro finalista mondiale della staffetta Vladimir Aceti (Fiamme Gialle). A Rovereto il terzetto azzurro può dare una sterzata alla stagione in termini cronometrici: fin qui Scotti 45.73, Re 45.76, Aceti 46.06. In gara anche lo junior Lorenzo Benati (Fiamme Azzurre), Brayan Lopez (Fiamme Azzurre), Robert Grant (Athletic Club 96 Alperia).
IL SERVIZIO COMPLETO (con la presentazione gara per gara): http://www.fidal.it/content/Assoluti-Jacobs-e-tante-punte-azzurre/133977

DIAMOND LEAGUE: MONACO GRATIS PER I TESSERATI FIDAL
Torna quest’anno una promozione da non perdere per tutti i tesserati FIDAL, che avranno l’opportunità di assistere gratuitamente venerdì 9 luglio al Meeting Herculis EBS. Nel grande appuntamento dello stadio Louis II nel Principato di Monaco, sesta tappa della Wanda Diamond League, sono attesi diversi azzurri al via: sui 100 metri il recordman italiano Marcell Jacobs e il finalista mondiale Filippo Tortu, nell’alto il vicecampione europeo indoor Gianmarco Tamberi, nel lungo Filippo Randazzo, che ha già vinto quest’anno nella prima prova del massimo circuito, e nell’asta la primatista nazionale Roberta Bruni. Per richiedere i biglietti gratuiti per i settori non numerati (massimo 2 a seconda della disponibilità) basta inviare la richiesta all’indirizzo mail ben@herculis.com con la foto della propria tessera FIDAL.
LEGGI: http://www.fidal.it/content/Diamond-League-Monaco-gratis-per-i-tesserati-FIDAL/133970

FIDAL: ARCHIVIO NOTIZIE – ARCHIVIO FOTO
SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.i

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *