MONDIALI DI CANOA VELOCITÀ E PARACANOA: DA DOMAN IN ACQUA A COPENAGHEN PER I TITOLI IRIDATI
16 settembre 2021
ORGOGLIO PUGLIESE: LA PUGLIA CELEBRA I PROTAGONISTI DI OLIMPIADI E PARALIMPIADI DI TOKYO
16 settembre 2021

Ostrava. La Nazionale Italiana batte nettamente la Germania 3-0 (25-13, 25-18, 25-19) e conquista l’accesso alle semifinali della 32esima edizione dei Campionati Europei. Gli azzurri a Katowice, sabato 18 settembre, affronteranno la Serbia campione in carica. L’Italia torna così tra le migliori 4 del Vecchio Continente a sei anni di distanza dall’ultima volta (2015 finali a Sofia dopo la prima fase co-organizzata da Italia e Bulgaria). Per la Nazionale Maschile si tratta della 15esima volta nella sua storia.

De Giorgi e i suoi ragazzi, grazie ai sette successi consecutivi, hanno così conquistato un obiettivo davvero sensazionale per una squadra presentatasi ai nastri di partenza della rassegna continentale con ben otto esordienti nella manifestazione.

A colpire, ancora una volta, è stata la maturità messa in mostra da un gruppo di atleti che con entusiasmo, ambizione e spirito di gruppo ha saputo fare qualcosa di importante in brevissimo tempo. Domani la squadra si trasferirà in Polonia dove sabato e domenica, appunto, si disputeranno semifinali e finali del torneo.

Per quanto riguarda le formazioni, nessuna novità per il CT azzurro che ha schierato il solito schieramento che prevede la diagonale Giannelli-Pinali, Anzani e Galassi i centrali, Michieletto e Lavia gli schiacciatori con Balaso libero.

Germania schierata con Zimmermann in palleggio, Grozer opposto, Brehme e Krick centrali, Kaliberda e Karlitzek schiacciatori con Zenger libero.

Primo set durante il quale gli azzurri sono apparsi da subito ben concentrati e, dopo aver lasciato condurre i tedeschi solo nelle prime fasi, hanno gradualmente cominciato a tessere la propria trama di gioco. Il servizio è stato preciso con gli uomini di Giani apparsi in grossa difficoltà in ricezione; il muro è stato altrettanto efficace con Anzani e compagni che ne hanno collezionati 5 nel parziale; da parte loro i tedeschi sono stati molto fallosi (anche al servizio) con Giani che nel corso del parziale ha sostituito un appannato Grozer con Weber. Ciò che ne è scaturito è stato un netto 25-13 valso l’1-0.

Secondo set iniziato ancora con Grozer in panchina e con gli azzurri che hanno ripreso così come avevano chiuso il primo parziale: puntualità al servizio, organizzazione di gioco e grande efficacia nella fase muro-difesa, il tutto supportato da una buona efficacia in attacco. Giani nel frattempo ha continuato a cambiare i suoi uomini cercando il modo migliore per contrastare l’efficacia della manovra italiana senza però riuscire a invertire l’inerzia della gara. Da parte loro i ragazzi di De Giorgi hanno continuato a esprimersi su livelli davvero molto alti chiudendo in loro favore anche il secondo set sul 25-18.

Terzo set con i le squadre a contatto in avvio (11-11) soprattutto grazie a qualche imprecisione di troppo degli azzurri in attacco e una serie di errori al servizio. Superato però il breve periodo di appannamento Lavia e compagni hanno improvvisamente allungato sul +4 (16-12), piazzando così il break rivelatosi poi decisivo per poter chiudere set e match grazie al 25-19 conclusivo.

FERDINANDO DE GIORGI: “Siamo chiaramente felici anche per il percorso che abbiamo fatto giocando davvero una buona partita. Un allenatore al termine di una partita così non può che essere soddisfatto, siamo contenti non solo per noi ma anche per la stessa maglia azzurra che torna tra le migliori 4 in Europa. I ragazzi sanno che nella nostra testa ora non deve cambiare nulla, ma dobbiamo andare lì cercando di giocare la nostra migliore pallavolo e vedere se sarà sufficiente per tagliare traguardi importanti. Oggi non era facile, ma siamo stati bravi a limitare i loro punti di forza e a contenerli mantenendo il nostro ritmo sempre molto alto. E’ importante la crescita di alcuni ragazzi in termini di personalità durante la gara e durante l’intero torneo. Stanno risolvendo da squadra alcune situazioni difficili. Ora ci attende la Serbia e sicuramente non sarà facile ma noi dovremo andare lì ed esprimerci al massimo delle nostre possibilità. Poi vedremo cosa succederà”.    

SIMONE GIANNELLI: “Dopo sei anni trovami nuovamente a giocare una semifinale europea è una sensazione davvero fantastica; io all’epoca c’ero quindi so quanto sia difficile centrare un obiettivo simile in Europa. Ora siamo qui dopo aver intrapreso una strada non certo semplice, ma posso solo dire di essere davvero orgoglioso di tutti i ragazzi perché stiamo affrontando il torneo con la mentalità giusta. So già che ora torneremo in albergo e staremo tranquilli continuando a fare le nostre cose ben concentrati e consapevoli del nostro cammino. Dobbiamo rimanere umili perché ora andremo ad affrontare i campioni in carica; ma allo stesso tempo rimaniamo determinati perché arrivati a questo punto vogliamo giocarci le nostre carte consapevoli delle nostre capacità e possibilità. Stasera abbiamo giocato una buona pallavolo facendo sempre la nostra partita e ben concentrati sui nostri obiettivi e le nostre peculiarità.   

Qualificazione a Campionati del Mondo 2022
Le prime due classificate degli Europei 2021 conseguiranno il pass per i Campionati del Mondo del prossimo anno in programma in Russia dal 26 agosto all’11 settembre. Tuttavia, qualora la Nazionale detentrice del titolo iridato, Polonia, occuperà uno dei primi due posti della classifica finale del torneo continentale, si andrà a scalare con le migliori squadre in classifica.

ITALIA-GERMANIA: 3-0 (25-13, 25-18, 25-19)
Italia: Giannelli 2, Pinali 11, Galassi 4, Anzani 5, Michieletto 13, Lavia 14, Balaso (L). Ne: Recine, Romanò, Bottolo, Sbertoli, Cortesia, Ricci, Piccinelli (L). All: De Giorgi
Germania: Kaliberda 6, Grozer, Brehme 1, Karlitzek 10, Zimmermann 2, Krick 5, Zenger (L). Weber 8, Schott, Krage 2, Tille. Ne: Fromm, Reichert, Goralek (L). All: Giani
Arbitri: Porvaznik (SVK), Rajkovic (CRO)
Spettatori: 1895 Durata set: 21’, 25’, 30’
Italia: a 4 bs 12 mv 13 et 16
Germania: a 0 bs 17 mv 2 et 26

Quarti di finale
Danzica 14 settembre
MQF-02 Olanda vs Serbia: 0-3 (23-25, 20-25, 25-27)
MQF-01 Polonia vs Russia: 3-0 (25-14, 26-24, 25-19)
Ostrava 15 settembre
MQF-03: Italia vs Germania 3-0 (25-13, 25-18, 25-19)
MQF-04: ore 19 Repubblica Ceca vs Slovenia 

Semifinali
Katowice, 18 settembre
Polonia vs vincente Repubblica Ceca vs Slovenia
Serbia vs Italia

Finali
Katowice, 19 settembre
Ore 17.30: 3°-4° posto
Ore 20.30: 1°-2° posto

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *