PROTOCOLLO D’INTESA CREDITO SPORTIVO-SPORT E SALUTE: UNA COLLABORAZIONE FINALIZZATA A PROMUOVERE LO SVILUPPO SOSTENIBILE DELLO SPORT
4 maggio 2022
Il 17 maggio a Milano la presentazione della stagione azzurra
4 maggio 2022

Quattro gare in meno di un mese per migliorare la propria posizione nel ranking e se possibile centrare gli standard d’iscrizione per i Mondiali di Eugene (6,82) e gli Europei di Monaco di Baviera (6,79). La stagione all’aperto di Larissa Iapichino comincerà domenica 22 maggio dallo stadio Zecchini di Grosseto, in occasione del Castiglione Meeting che quest’anno si sposterà proprio nel capoluogo maremmano. La 19enne lunghista azzurra delle Fiamme Gialle, primatista del mondo U20 indoor con il 6,91 dello scorso anno, ha scelto invece la pedana di Eisenstadt, in Austria, per la prima gara all’estero, in calendario per il 2 giugno. Dopodiché, come già annunciato, si confronterà con le big mondiali al Golden Gala Pietro Mennea dello stadio Olimpico di Roma il 9 giugno in Wanda Diamond League (già confermate la tedesca Mihambo, la serba Vuleta, l’ucraina Bekh-Romanchuk, la svedese Sagnia), quindi sarà di nuovo impegnata allo stadio Zecchini il 16 giugno nell’evento che riporta in vita il meeting di Grosseto. Al Castiglione Meeting, la saltatrice fiorentina allenata dal papà Gianni troverà come avversarie la romena da 6,92 in carriera Florentina Iusco e tra le italiane Arianna Battistella (Carabinieri) ed Elisa Naldi (Carabinieri).

L’annuncio delle gare in programma è arrivato oggi pomeriggio a Firenze in occasione della presentazione del romanzo autobiografico “Correre in aria”, nella sala Pegaso della Regione Toscana, alla presenza del presidente Eugenio Giani, dell’assessore comunale allo sport Cosimo Guccione, nonché dei vertici della Guardia di Finanza di Firenze e del Centro Sportivo di Castelporziano (Roma), e del procuratore capo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, Marcello Viola. “Perché un libro a 19 anni? Un modo di far capire al grande pubblico e ai suoi fan che gli sportivi non sono delle macchine – le parole dell’azzurra – hanno mille sfaccettature, passioni ed emozioni che si manifestano dietro le quinte”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *