Sport/Lega Pro: i valori al centro della giornata sulla responsabilità sociale del calcio
24 febbraio 2021
Integrity Tour Lega Pro – la prima tappa del 2021 con il settore giovanile della Virtus Francavilla
24 febbraio 2021

Il centrocampista del Siviglia diventa il primo ambasciatore ufficiale della fondazione.

La UEFA Foundation for Children è lieta di annunciare che il centrocampista del Siviglia, Ivan Rakitić, sarà il suo primo ambasciatore ufficiale. L’ex nazionale croato avrà la possibilità di partecipare a iniziative organizzate dalla fondazione UEFA e di promuoverne le attività che cercano di migliorare la vita dei bambini di tutto il mondo.

“Entrare nella famiglia della UEFA Foundation mi riempie d’orgoglio”, spiega Rakitić.

“Sono molto contento e mi dà la possibilità di dimostrare che, insieme alla UEFA Foundation e a tutti i giocatori, possiamo fare molto e aiutare i bambini di tutto il mondo a sorridere. Ho due figlie, quindi so quanto è importante vedere un sorriso sul volto dei bambini”.

Impegno per una vita migliore

Il presidente UEFA Aleksander Čeferin, che è anche a capo del consiglio direttivo della UEFA Foundation for Children, è contento che Rakitić abbia dato il suo sostegno all’organizzazione.

“Ivan Rakitić non è solo uno dei più grandi centrocampisti della sua generazione, ma anche una persona che vuole fare una differenza concreta lontano dai campi per migliorare la vita degli altri”, ha detto il presidente Čeferin.

“Sono rimasto molto colpito dall’impegno e dalla voglia di Ivan di aiutare i bambini di tutto il mondo e non vediamo l’ora di lavorare insieme per raggiungere questi obiettivi. La porta è sempre aperta affinché i giocatori, sia del passato che del presente, seguano l’esempio di Ivan e si uniscano alla UEFA Foundation nel ruolo di ambasciatori”.

Far parte di una famiglia

Oltre ad aver vinto la UEFA Champions League con il Barcellona nel 2015 e la UEFA Europa League 2014 da capitano del Siviglia, Rakitić ha collezionato più di 100 presenze nella Croazia. Pur non pensando al ritiro nell’immediato, il giocatore parla già della sua carriera quando appenderà gli scarpini al chiodo.

“Spero di giocare ancora per molti anni, ma quando mi ritirerò avrò più tempo e più possibilità di viaggiare ed essere a disposizione”, ha commentato il centrocampista.

“Ovviamente voglio dare tutto [nel ruolo di ambasciatore] fin dal primo giorno, ma quando arriverà quel giorno sono sicuro che avrò più tempo [per partecipare ai progetti] e il mio entusiasmo non potrà che aumentare”.

“L’idea di far parte di questa famiglia mi ha già spinto a iniziare; spero di poterlo fare per molti anni perché so che è importante. È un lavoro importante che riguarda tutti noi e che consiste nel far felici i bambini”.

Progetti in oltre 100 paesi

Nei primi cinque anni di vita della UEFA Foundation, circa un milione di bambini hanno beneficiato della sua ricca offerta di iniziative in tutto il mondo, con il sostegno a progetti in oltre 100 paesi.

Attraverso lo sport, e il calcio in particolare, la UEFA Foundation aiuta a dare speranza ai bambini che si trovano in contesti difficili per poter raggiungere i loro obiettivi nella vita.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *