Conferenza stampa Corri a Lecce 2021
12 ottobre 2021
Debutto show per la BCC Castellana
16 ottobre 2021

Manca meno di una settimana all’inizio dei Campionati Europei femminili di Sitting Volley, in programma a Kemer in Turchia dal 17 al 23 ottobre. Le azzurre di Amauri Ribeiro si presenteranno alla rassegna continentale da vice campionesse in carica. Come noto nel 2019, nell’ultima edizione dei Campionati Europei svoltasi a Budapest, la Nazionale tricolore conquistò una storica medaglia d’argento.

L’Italia, reduce dalla partecipazione ai Giochi Paralimpici di Tokyo, è stata inserita nella Pool B e se la vedrà in ordine contro l’Olanda (17/10, ore 8.30), Russia (17/10, ore 19 italiane), Ucraina (19/10 ore 12.30 italiane) e Ungheria (20/10, ore 9 italiane). Nella mattinata di mercoledì 13 ottobre è prevista la partenza della delegazione azzurra per la Turchia. 

Queste le parole del CT Amauri Ribeiro: “Per noi sarà l’ultima grande competizione di questa stagione, dopo la bellissima esperienza ai Giochi Paralimpici di Tokyo. Arriviamo a questo appuntamento – sottolinea il CT; dopo un bel periodo di preparazione che stiamo concludendo a Tirrenia durante il quale abbiamo lavorato intensamente. Sul nostro cammino incontreremo alcune tra le squadre più forti d’Europa, da parte nostra vogliamo far bene e non vediamo l’ora di confrontarci con le avversarie.
Squadra da tenere d’occhio è sicuramente la Russia, che abbiamo anche incontrato a Tokyo, perché ha un organico di valore e gioca molto bene. Anche la sfida con l’Olanda, che affronteremo nel match d’esordio, sarà molto insidiosa perché loro hanno una tradizione molto importante in questa disciplina. Dovremo affrontare ognuna delle partite del girone con la massima concentrazione e determinazione.
La squadra – prosegue Ribeiro – è molto motivata ed è pronta affrontare questi Campionati Europei. Le ragazze, dopo l’esperienza di Tokyo, hanno una motivazione maggiore per fare bene e conquistare un risultato importante. Il bagaglio di esperienza che le ragazze si sono portate dopo da Tokyo sarà un valore aggiunto in questo torneo e mi aspetto una evoluzione generale del gruppo. Credo che a livello di risultati ai Giochi Paralimpici potevamo fare qualcosina in più, ma sono soddisfatto di come hanno affrontato ogni singolo match nella manifestazione sportiva più importante al mondo.

Le 12 azzurre: Giulia Aringhieri, Giulia Bellandi, Sara Cirelli, Eva Ceccatelli, Elisa Spediacci (Dream Volley Pisa SSD); Flavia Barigelli (A.S.D. Astrolabio 2000); Raffaella Battaglia (Volley Cenide Villa S.G.); Silvia Biasi (Volley Codognè); Francesca Bosio (Argentario Calisio Volley); Sara Desini (Pallavolo Olbia); Francesca Fossato (ASD Sitting Volley Chieri); Roberta Pedrelli (Volley Club Cesena).

Lo staff: Amauri Ribeiro (Allenatore); Fabio Ormindelli (2° Allenatore); Emanuela Longa (Medico); Mattia Pastorelli (Fisioterapista); Glauco Ranocchi (Preparatore Atletico); Elva De Sanctis (Team Manager).

I gironi
Pool A: Turchia, Finlandia, Slovenia, Croazia, Germania, Polonia
Pool B: Russia, Italia, Ucraina, Ungheria, Paesi Bassi

Il calendario delle azzurre:
17/10: Italia-Paesi Bassi (ore 8.30); Russia-Italia (ore 19)
19/10: Italia-Ucraina (ore 11:30)
20/10: Ungheria-Italia (ore 9)

*orari di gioco italiani

La formula   
Nei Campionati Europei 2021, le undici squadre partecipanti sono state divise in due pool: quella dove sono state inserite le azzurre sarà composta da cinque squadre, mentre la pool A da sei. Dopo la prima fase, le otto squadre rimaste in gara (le prime quattro di ogni girone) si affronteranno nei quarti di finale incrociati secondo il seguente schema: 1A – 4B, 1B – 4A, 2B – 3A, 2 A – 3 B.    
Le quattro vincitrici disputeranno le gare che assegneranno le medaglie. Le quattro formazioni che non riusciranno a staccare il pass per le semifinali si affronteranno per stabilire la classifica dal 5° all’11° posto.

Europei maschili di Sitting Volley: domenica l’esordio degli azzurri

La Nazionale di sitting volley maschile partirà mercoledì 13 ottobre alla volta di Kemer (Turchia), per prendere parte ai Campionati Europei in programma nella città turca dal 17 al 23 ottobre. La nazionale azzurra, reduce dalla partecipazione alla Silver Cup a Campobasso, cercherà di guadagnarsi uno spazio da protagonista nella rassegna continentale 2021.

Gli azzurri di Emanuele Fracascia, inseriti nella pool B, se la vedranno con Ucraina (17/10 ore 16.15 italiane), Olanda (18/10 ore 16.15 italiane) e Lettonia (19/10 ore 16.15 italiane).

Emanuele Fracascia: “Abbiamo fatto tutto il possibile per prepararci al meglio per l’inizio del Campionato Europeo, anche in considerazione delle poche partite disputate lo scorso anno a causa della pandemia.  Nell’ultimo periodo abbiamo organizzato dei test match per riprendere un po’ il ritmo gara. Durante quest’ultimo ritiro a Roma ci siamo solamente allenati per provare ad aggiustare le dinamiche di gioco.
L’Ucraina è sicuramente la squadra più forte, l’Olanda è da un po’ che non la incontriamo, l’ho osservata durante la Golden League e ha cambiato alcuni elementi dall’ultima edizione degli Europei, mentre la Lettonia l’abbiamo incontrata un mese fa alla Riga Cup. Quest’ultima è migliorata negli ultimi anni anche grazie all’innesto di un paio di giocatori di rilievo. Anche il nostro organico si è rinnovato grazie all’inserimento di giovani atleti che ci fanno ben sperare per gli anni a venire. I veterani della squadra invece daranno come al solito il loro apporto e metteranno a disposizione la loro esperienza ai più giovani.
Mi aspetto che la nostra formazione giochi come ha fatto nella Silver League. Abbiamo battagliato punto a punto contro formazioni molto più esperte, ci è mancato solo qualcosa nei momenti chiave delle partite. Mi aspetto che l’esperienza fatta nella Silver League possa dare i suoi frutti. Secondo me facendo così possiamo divertirci molto. Nei match dove ci divertiamo poi otteniamo quello che ci spetta. Ci sono sei o sette squadre con la quale possiamo scontrarci alla pari, siamo consapevoli dei nostri mezzi e dovremo cercare di essere più incisivi e non subire anche emotivamente l’avversario”.

Le Pool
Pool A: Turchia, Germania, Serbia, Francia
Pool B: Ucraina, Lettonia, Paesi Bassi, Italia
Pool C: Bielorussia, Polonia, Ungheria, Georgia
Pool D: Russia, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca

Il calendario degli azzurri:
17/10: Ucraina-Italia (ore 16:15)
18/10: Italia-Olanda (ore 16:15)
19/10: Lettonia-Italia (ore 16:15)
*orari italiani

I 12 azzurri: Cristiano Crocetti, Federico Ripani (Scuola di Pallavolo Fermana ASD); Davide Dalpane (Porto Robur Costa 2030 Ravenna); Michele Emanuele Di Ielsi (ASD Termoli Pallavolo); Claudiu Daniel Farcas, Angelo Gelati (Giocoparma ASD); Gregorio Guzzo (ASD Volley Palermo); Sergio Ignoto (ASD Nola Città dei Gigli); Paolo Mangiacapra (UP Volley SSD); Fabio Marsiliani (APD Fonte Roma Eur); Massimo Paolo Gamba (Polisportiva Pallavolo Brembate di Sopra), Davide Nadai (Volley Codognè).

Lo staff: Emanuele Fracascia (Allenatore); Fabio Fonte (Assistente Allenatore); Antonella Iemma (Fisioterapista); Massimo Gigli (Medico), Glauco Ranocchi (Preparatore Atletico); Eugenia De Paolis (Team Manager).

La Formula
Le 16 squadre partecipanti saranno divise in quattro Pool da quattro dove si scontreranno l’una contro l’altra. Finita la fase a gironi, la fase ad eliminazione diretta prevede i seguenti ottavi di finale: 1A- 4C, 2A-3C, 4A-1C. 1B-4D, 2B-3D, 3B-2B, 4B-1D. A seguire si svolgeranno i quarti di finale, semifinali e le partite che assegneranno le medaglie. Le altre squadre invece battaglieranno per definire i piazzamenti dal 5° al 16° posto.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *