Un Gallipoli implacabile stende Avetrana
24 ottobre 2021
La Virtus Francavilla schianta il Bari
24 ottobre 2021

YOKOHAMA, JAPAN - OCTOBER 20: A general view of the arena during the FIVB Women's World Championship final between Serbia and Italy at Yokohama Arena on October 20, 2018 in Yokohama, Kanagawa, Japan. (Photo by Takashi Aoyama/Getty Images)

Itas Trentino – Vero Volley Monza 3-1 (25-11, 25-21, 31-33, 25-14)

Itas Trentino: Kaziyski 21, DHeer, Michieletto 18, Sbertoli 3, Cavuto, Pinali, Lavia 16, Zenger (l), Podrascanin 10, Lisinac 16. Non entrati Albergati, Sperotto, De Angelis. All. Lorenzetti. Vero Volley Monza: Grozdanov 6, Karyagin, Calligaro, Dzavoronok 13, Orduna 1, Federici (L), Grozer 22, Galassi 8, Beretta, Mitrasinovic, Davyskiba 3, Gaggini (L). Non entrati Galliani. All. Eccheli.

Davanti ai circa 2500 spettatori dell’Eurosuole Forum, tornati sugli spalti per il primo grande evento stagionale organizzato da Lega Pallavolo Serie A e Cucine Lube Civitanova, l’Itas Trentino porta a casa la sua terza Supercoppa (l’ultima era stata vinta nel 2013). Terzo sigillo in questa manifestazione anche per coach Angelo Lorenzetti dopo aver trionfato nel 2009 con Piacenza e nel 2015 con Modena. Dopo la doppietta targata Sir Safety Conad Perugia del 2019 e 2020 tocca quindi all’Itas Trentino alzare il trofeo della Del Monte® Supercoppa. I primi due set sono praticamente un monologo di Kaziyski, poi premiato MVP della manifestazione, e compagni che conducono sempre con grande autorità il gioco, grazie all’attacco e alla connessione muro-difesa. In questa prima parte di gara solo Grozer, 11 punti nel secondo set, riesce a mettere palloni a terra per il Vero Volley. Nel terzo set, invece, i lombardi lottano con grinta ed annullano tre match point agli avversari per poi andare a vincere il set alla sesta occasione. L’entusiasmo di Orduna e compagni dura poco perché dal 3-3 del quarto set Trento mette a segno un devastante 6-0 che segna inesorabilmente il quarto parziale e fa pendere definitivamente la bilancia dalla parte dell’Itas. Il punto che fa esultare il sestetto di Lorenzetti è di Sbertoli a muro.

A premiare gli arbitri dell’incontro è Massimo D’Onofrio, consigliere di Lega Pallavolo Serie A, la targa di MVP è consegnata a Matey Kaziyski da Massimo Righi, Presidente di Lega Pallavolo serie A. E’ toccato poi al presidente della Federazione Italiana Pallavolo, Giuseppe Manfredi, assieme a Massimo Righi, consegnare le medaglie alla formazione del Vero Volley Monza, seconda classificata, e il trofeo della Del Monte® Supercoppa al capitano dell’Itas Trentino, Matey Kaziyski.

Spettatori 2418
Incasso 38392
MVP: Matei Kaziyski

Matey Kaziyski (Itas Trentino): “È stato veramente bello vincere oggi ed io sono molto contento, ma il merito non è del mio ritorno perché è di tutta una squadra che ha giocato bene. Non ci siamo abbattuti dopo il terzo set che abbiamo perso in quel modo e siamo rientrati in campo a mille con la voglia di combattere e di vincere. Abbiamo giocato sicuramente bene, coprendo, con lo spirito di squadra, anche le piccole imperfezioni che abbiamo avuto”.
Massimo Eccheli (allenatore Vero Volley Monza): “Speriamo che sia un punto di partenza. Dovremo essere bravi a fare una analisi a freddo, per capire cosa ha funzionato e cosa no. Di sicuro c’è che abbiamo incontrato una squadra molto quadrata, in questo momento probabilmente la squadra più forte della SuperLega e l’abbiamo testata sul campo. Adesso questa Final Four ci ha levato un po’ di energia: dobbiamo ricaricarci dal punto di vista fisico e lavorare in vista del prossimo incontro”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *