LEO SHOES CASARANO, IL NUOVO LIBERO E’ FRANCESCO PROSPERI
12 giugno 2022
Parmaclima campione d’Europa 2022. Battuta la L&D Amsterdam nella finale di Bonn.
12 giugno 2022

Non hanno deluso le attese Paolo Nicolai e Samuele Cottafava, vincitori all’esordio mondiale 2-0 (21-12, 21-15) sui colombiani Murray/Rivas. Tanto tifo ed entusiasmo sugli spalti per gli azzurri, in grado di chiudere la pratica in poco più di 40 minuti di gioco.
Paolo e Samuele sono entrati in campo con il giusto atteggiamento e fin dal primo set i colombiani sono apparsi in grande difficoltà. Chiuso velocemente il primo parziale, gli azzurri si sono ripetuti anche nel secondo e hanno subito imposto il proprio ritmo.
“Aver iniziato con una vittoria e rompere il ghiaccio è stato importante. Abbiamo avuto poco tempo per allenarci, è stato positivo partire così bene. Dopo il successo di Jurmala nel Pro Tour abbiamo detto che dobbiamo essere bravi a dare lo stesso peso a vittorie e sconfitte” le parole di Paolo Nicolai. “Giocare in uno stadio così grande fa impressione – ha aggiunto Cottafava – i tifosi ci hanno dato la carica giusta qui al Foro Italico, vogliamo regalare loro tanti bei successi. Ogni giorno sto imparando tanto da Paolo, ha grande esperienza ed è abituato a vincere”.

Grande prestazione anche degli azzurri Gianluca Del Corso e Jakob Windisch, vincitori all’esordio nel Mondiale contro i forti cileni Grimalt-Grimalt. La coppia italiana ha messo in mostra un ottimo beach volley, tenendo quasi sempre in mano il pallino del gioco. Nel primo set Gianluca e Jakob hanno dominato la frazione, senza concedere niente agli avversari. Più combattuto il secondo parziale, nel corso del quale i cileni hanno tentato la rimonta nel finale.
“Loro sono nel circuito da molti anni – ha dichiarato Windisch a fine gara – ancor prima che io cominciassi a giocare. Siamo contenti per questa vittoria, Gianluca è stato incredibile a muro. Ora stacchiamo e poi pensiamo alla gara di oggi”. Secondo Dal Corso: “Ora bisogna ricaricare le pile perché il Mondiale è lungo e noi due vogliamo arrivare lontano”.

Niente da fare per le italiane Valentina Calì – Margherita Tega hanno subito la seconda sconfitta nel Mondiale per mano delle canadesi Bukovec-Brandie 2-0 (21-12, 22-20). Dopo un primo set a senso unico, la formazione azzurra ha disputato un buon secondo parziale, venendo superata solo ai vantaggi.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *